Tragedia a Borgo Mezzanone, due migranti morti avvelenati dal monossido di carbonio

Dramma nella bidonville a pochi chilometri da Foggia. Sul posto sono intervenuti i militari dell’Arma dei Carabinieri. Servirà il prelievo delle impronte digitali per identificare le vittime

Due cittadini migranti morti a seguito di esalazioni da monossido di carbonio, proveniente da un braciere, in una baracca non lontana dalla ex pista di Borgo Mezzanone. La tragedia nella serata di sabato 23 novembre, nella zona della bidonville situata a pochi chilometri da Foggia. Sul posto sono intervenuti i militari dell’Arma dei Carabinieri. Nelle prossime ore gli investigatori procederanno all’identificazione delle vittime attraverso il prelievo delle impronte digitali.



In questo articolo:


Change privacy settings