Reclutava braccianti abusivamente, beccato 34enne ucraino residente a Foggia

Sequestrato un “libro mastro”, nel quale erano state registrate tutte le mediazioni effettuate nel corso dell’estate ed un minivan

Nel corso dei controlli della “Task Force” dedicata al contrasto del fenomeno dell’intermediazione illecita e dello sfruttamento del lavoro su tutto il territorio provinciale, i carabinieri della Compagnia di Barletta, dopo aver realizzato un servizio di osservazione, hanno effettuato un controllo ad una azienda agricola ubicata nelle campagne di quel centro.

I militari hanno accertato che un 34enne ucraino, residente a Foggia, per conto dei titolari di un’azienda agricola, stava esercitando l’attività d’intermediazione di manodopera abusivamente, senza le prescritte autorizzazioni ministeriali, impiegando 5 braccianti stranieri. I militari hanno sequestrato un “libro mastro”, nel quale erano state registrate tutte le mediazioni abusivamente effettuate nel corso dell’estate ed un minivan utilizzato dal 34enne per prelevare i braccianti e portarli sul posto di lavoro. L’uomo è stato denunciato.



In questo articolo:


Change privacy settings