Aggressione in Pronto soccorso a Cerignola, vittima il medico ed ex sindaco Tarantino

Pretendendo di scavalcare la fila per farsi visitare immediatamente, ha aggredito verbalmente un medico e un infermiere del Pronto soccorso dell’ospedale Tatarella di Cerignola. Il medico è Dino Tarantino, ex sindaco di Orta Nova, dove attualmente è consigliere comunale. Non ci sono stati contatti fisici ma Tarantino, dopo l’aggressione, ha accusato un malore ed è stato ricoverato in cardiologia. L’aggressore, un pregiudicato, è stato identificato ma, al momento, senza querela della vittima restano assenti gli estremi per una denuncia penale. Sul caso sono intervenuti i carabinieri.

Immediata la solidarietà a Tarantino. “Massima vicinanza e solidarietà all’amico Dino Tarantino, vittima di una grave aggressione durante il proprio turno di lavoro al pronto soccorso dell’ospedale “Tatarella” di Cerignola”. Così, Giandonato La Salandra, a nome di tutto il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia, dopo l’episodio.

“Il tema della violenza sui medici in molti presidi sanitari è una triste realtà troppo spesso ignorata, ma che si manifesta in casi troppo frequenti. Dino è uomo forte e medico la cui professionalità è tale che sicuramente saprà superare quanto accaduto, e a lui vanno gli auguri di pronta guarigione”.

Al Coordinamento provinciale si aggiungono le parole di affetto e stima dei componenti dell’Assemblea Nnazionale del partito di Giorgia Meloni, Gianvito Casarella, Salvatore Valerio e Antonella Zuppa, nonché quelli del coordinatore regionale Erio Congedo e dell’onorevole Marcello Gemmato.