Addio a Luciano De Crescenzo, il “professor Bellavista” grande amico del foggiano Renzo Arbore

Addio al professor Bellavista. Si è spento poche ore fa a 90 anni Luciano De Crescenzo, artista poliedrico, scrittore, regista e interprete di film cult come “Così parlo Bellavista” e “32 dicembre”. Era ricoverato da alcuni giorni a Roma ed è stato assistito fino all’ultimo dalla figlia Paola, dai nipoti e dall’agente Enzo D’Elia. De Crescenzo era nato il 20 agosto 1928 a Napoli, nel borgo di Santa Lucia. Viveva da tempo con la famiglia nella capitale.

Come attore da ricordare la sua prova con Sophia Loren e Luca De Filippo in Sabato, domenica e lunedì di Lina Wertmüller, nel 1990. Cinque anni più tardi diresse e interpretò con Teo Teocoli ed Isabella Rossellini Croce e delizia, considerato il suo film più riuscito. Ma il grande pubblico lo ricorda soprattutto per i due film di Renzo Arbore, Il pap’occhio e “FF.SS.” – Cioè: “…che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?”. Ma Luciano De Crescenzo non era solo uno scrittore. Era anche un grandissimo divulgatore televisivo. Bello, occhi azzurri, sorriso sardonico, capace di grande empatia: la Tv e il cinema ne furono subito attratti. Così nacque il sodalizio con un altro grande amico, Renzo Arbore.