Le “emozioni pittoriche” di Selene Bonavita in mostra a Lucera: colori e venature di un campo di grano

L’esposizione sarà visitabile dal 29 giugno al 9 luglio presso Palazzo D’Auria Secondo

Le “Emozioni Pittoriche” di Selene Bonavita saranno in mostra a Lucera, dal 29 giugno al 9 luglio, presso Palazzo D’Auria Secondo. Entro i limiti spaziali della tela l’artista definisce i confini mobili di una geografia pittorica fatta di materia e di stratificazione, che si espande fino a raggiungere i bordi del telaio e la cornice, seguendo le direttrici con positive suggerite dalla casualità, dall’azione manuale e dalle condizioni ambientali. La modulazione continua e ripetitiva delle canpiture-cromatiche si fonde e si confonde con la frammentazione tipica della gestualità, dando vita a superfici tonali monocromatiche o policrome corrugate e macchiate. L’errore, il ripensamento e l’imprevisto sono parti integranti della vicenda di ogni sua opera e, come tali, non vengono né celati né corretti in fase di esecuzione, ma rimangono visibili, impressi nella memoria dei materiali. L’opera in corso, Campo di grano, racconta indirettamente le vicissitudini esecutive e il flusso dei pensieri che l’artista ha vissuto durante il tempo di realizzazione dell’opera stessa. Le sovrapposizionie le velature di colore, le pennellate e le colature, i depositi di colore e le reazioni chimiche sono il risultato estetico di un’esperienza fisica e mentale trasferita sulla tela. Selene Bonavita non rinuncia a governare la composizione, la sottopone alla forza di gravità e al caso,consapevole comunque che l’intervento di un suo gesto può ristabilirne l’equilibrio.