Tante stelle al Premio Argos Hippium: da Gessica Notaro al bel Matano. Pelù-Fratta sul palco per la prima volta insieme

Tra i premiati Aldo Augelli autore dei comici Pio e Amedeo e il foggiano Umberto Berardi trapiantato a Toronto. Da Londra anche Aaron Rutigliano imprenditore nel settore food. Serata impreziosita dal ballerino di Amici, Bryan Ramirez

Talentuosi, giovani e meno giovani, in giro per il mondo ma pur sempre figli della Daunia. Sarà un’edizione tutta da vivere quella del Premio Argos Hippium, il riconoscimento che, per il 26° anno omaggerà coloro che in Italia e all’estero si esprimono al meglio per capacità, professionalità, doti umane ed artistiche. Location impeccabile della serata del 28 giugno sarà il Parco Archeologico di Siponto, impreziosito dall’installazione metallica di Edoardo Tresoldi. Il premio ideato da Michele detto Lino Campagna, ha ottenuto anche quest’anno il patrocinio del Mibac e per la prima volta ha scelto l’inizio e non la fine dell’estate. “Sono emozionato come un bambino di scuola, mi piace innovare e da quest’anno e per i prossimi 25 che verranno, il premio sarà l’evento di inizio stagione”, ha commentato ai microfoni de l’Immediato il presidente Associazione Argos Onlus, Lino Campagna.

 

Il premio, da sempre realizzato dal compianto Silvano Foglio, quest’anno è stato realizzato in chiave moderna dal creative designer Gianluca di Santo. “Un grosso senso di responsabilità soprattutto per chi mi ha preceduto – ha detto il giovane foggiano -. La stele ha una base in legno che richiama la radice, mentre le incisioni rappresentano il segno che i talenti lasciano nel nostro territorio”. La nuova “Stele Dauna” verrà conferita a dodici eccellenze del territorio (due sono premi speciali assegnati a giovani di altre province pugliesi). Di Santo (già premiato Argos Hippium nell’edizione 2018) ha curato anche il nuovo sito del premio www.argoshippium.it.

Un’occasione per ritornare nella propria terra. “Una delle emergenze sociali che viviamo oggi è la fuga dei nostri figli. Questo accade perché forse non abbiamo fatto abbastanza per farli rimanere qui”, ha commentato Saverio Mazzone, Amministratore Unico Agenzia del Turismo di Manfredonia.

I PREMIATI: Arriva da Berlino Agostino Iacurci, pittore, muralista e scenografo. Poco più che trentenne, è già entrato a far parte dell’enciclopedia Treccani, per la sezione “Arti visive”; da Londra Aaron Rutigliano, proprietario e amministratore delegato del “Gola Restaurant”, vero e proprio must per calciatori ed artisti  internazionali; da Davos Angela Rita Armiento (presente alla conferenza stampa), ricercatrice AO Foundation, specializzata in validazione e ottimizzazione di tecniche molecolari innovative per la diagnosi della Distrofia Muscolare di Duchenne e Becker; da Washington Dario Caldara, economista presso la Federal Reserve Board. Ha intrapreso percorsi di ricerca presso l’Università della Pennsylvania, l’IGIER Bocconi, la Banca Centrale Europea e la Banca d’Inghilterra; da Toronto Umberto Berardi, Professore associato alla Ryerson University, presidente del comitato scientifico della conferenza IAQVEC 2019 che porterà a Bari il prossimo mese di settembre oltre 500 ricercatori da 80 nazioni. Nel 2016 ha ricevuto il premio ISSNAF (Fondazione Scienziati Italiani in Nord America) come miglior ingegnere italiano in Nord America. Ingegnere è anche Massimiliano Fraldi, professore ordinario di Scienza delle Costruzioni presso l’Università di Napoli “Federico II”, attualmente impegnato in attività di ricerca sul comportamento meccanico e strutturale di biomateriali e di compositi per applicazioni in ambito civile e aerospaziale.

Premio Argos Hippium all’anatomopatologo Michele Bisceglia, di Manfredonia. Tra le tante esperienze vissute nella sua lunga carriera, quella di aver fatto parte della commissione medica nelle operazioni di esumazione e ricognizione delle spoglie di San Pio da Pietrelcina, oltre ad aver curato il diario di tutte le procedure effettuate sulla salma.  Dalla medicina alla Fisica: Vincenzo Luigi Spagnolo è Professore ordinario di Fisica applicata presso il Politecnico di Bari, insignito dalla SPIE (società internazionale per l’ottica e la fotonica) della fellowship per aver fornito preziosi contributi scientifici. Vive a Foggia ma lavora in Italia e all’estero Aldo Augelli, autore dei comici Pio& Amedeo (già insigniti della statuetta dell’Argos nel 2013 e sbarcati di recente prima a Sanremo poi alla corte di Maria De Filippi); stesso dicasi per Roberto Pucillo, fondatore ed Amministratore unico di Alidaunia, società di navigazione aerea che tra gli altri traguardi ha conseguito, unica compagnia nel mondo, il rating di EXCELLENT quale centro di manutenzione elicotteristica della Rete mondiale di Leonardo SPA.

Due i premi speciali per la categoria “giovani pugliesi”: alla barese Manuela Vitulli, tra le travel blogger più influenti in Italia, scrittrice freelance ed autrice del seguitissimo blog ‘Pensieri in viaggio’, ed a Mario Pace, originario di Gravina in Puglia ma in pianta stabile a Los Angeles, dove lavora nel cinema di animazione. Autore della locandina italiana di “Spiderman far from home”, il nuovo film Marvel ambientato tra Venezia, Londra, Praga e Berlino, in uscita il prossimo 11 luglio, di cui Pace ha curato anche parte degli effetti speciali. È stato tra gli autori delle animazioni del film “Il Libro della Giungla”, diretto da Jon Favreau e prodotto dalla Walt Disney Pictures, che nel 2017 ha vinto il premio Oscar per i Migliori Effetti Speciali.

Alberto Matano
Alberto Matano

Tra gli ospiti il pianista Carmine Padula autore della colonna sonora  “Ognuno è perfetto”, una nuova fiction che andrà in onda a settembre. Antonio Mazzancella, vincitore di Tale e Quale Show, il ballerino professionista di “Amici” Bryan Ramirez e Piero Pelù che si esibirà, in una anteprima mondiale, con la direttrice d’orchestra e compagna di vita, Gianna Fratta.

Jessica Notaro
Jessica Notaro

Madrina dell’evento sarà Gessica Notaro, l’ex Miss Romagna sfigurata con l’acido dall’ex fidanzato. Presenterà la serata il giornalista del Tg1 Alberto Matano. Pienone per il weekend di fine giugno, esauriti alcuni bed and breakfast della zona e buona parte del Regiohotel Manfredi.