Cocaina e ordigni esplosivi, a Orta Nova arrestati un uomo e una donna. Tre persone deferite

I risultati dell’operazione messa in atto dai carabinieri della Compagnia di Foggia, coadiuvati dai colleghi delle Compagnie limitrofe e dalle unità del Nucleo Cinofili di Modugno

Ad Orta Nova, nell’ambito di un robusto servizio coordinato nel centro cittadino, i carabinieri della Compagnia di Foggia, coadiuvati dai colleghi delle Compagnie limitrofe e dalle unità del Nucleo Cinofili di Modugno, al termine di numerose perquisizioni hanno arrestato in flagranza Michele Pallotta, classe ’79, censurato, trovato in possesso di 100 grammi di hashish, suddivisi in 13 “stecche” e 1 panetto e Maria Mansella, classe ’62, censurata, trovata in possesso di 30 grammi di cocaina, già confezionati in 64 dosi, e di un potente ordigno esplosivo artigianale.

Entrambi gli arrestati, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, sono stati ristretti agli arresti domiciliari. Nel corso dello stesso servizio sono state inoltre deferite a piede libero tre persone per detenzione di stupefacenti e una per furto di energia elettrica. Sono ora in corso gli approfondimenti necessari a verificare a che utilizzo fosse destinato il micidiale ordigno esplosivo.