In viaggio con Dante, al Teatro “Giordano”. Piccoli talenti crescono alla “Zingarelli”

Appuntamento il 23 maggio con lo spettacolo scritto e diretto da Alessandro Renella, con la collaborazione della docente Lucia Palmieri. Il dirigente scolastico, Mirella Coli: “Laboratori teatrali sono validi strumenti educativi”. Nello stesso pomeriggio, premiazioni a cura del Rotary Club “U. Giordano”, alla presenza del Procuratore Ludovico Vaccaro

“Il viaggio dantesco” va di scena al Teatro “Giordano” di Foggia grazie a giovani e talentuosi attori in erba. L’appuntamento con lo spettacolo scritto e diretto dall’attore Alessandro Renella, della scuola di teatro “Luci in scena”, è giovedì 23 maggio 2019, alle ore 18.00. Le scene e i costumi sono stati curati da Lucia Palmieri, docente dell’Istituto Comprensivo “da Feltre – Zingarelli” e referente del progetto, fortemente voluto dal dirigente scolastico, Mirella Coli. 

“Il Teatro permette agli alunni di esprimersi in modo libero e ludico-creativo – sottolinea il dirigente – aiutando a sviluppare dinamiche di collaborazione con i compagni e con i docenti. Laboratori di questo tipo rappresentano validi strumenti educativi, nella misura in cui mettono al centro del processo formativo lo studente con la sua sfera emotiva e le sue capacità creative”.

Grazie al teatro, gli alunni sono stati accompagnati in un percorso di ricerca dentro di sé, volto a favorire una gestione costruttiva delle proprie emozioni, contribuendo a stimolare una maggiore consapevolezza del proprio modo di essere. 

“Il valore pedagogico della recitazione nella scuola è ormai riconosciuto. L’attività teatrale – evidenzia Palmieri – può rispondere ai bisogni più urgenti che i ragazzi si trovano ad affrontare nella complessità della società contemporanea. Abbiamo per questo motivo scelto un testo su Dante, una scommessa non semplice, ma che sta lasciando tracce importanti nel percorso scolastico (e non solo) degli alunni”.

Il musical “Il viaggio dantesco” è una rivisitazione, in chiave tragicomica, de “La Divina Commedia”. “Lo spettacolo è, di per sé, un messaggio. Esso – spiega Renella – porterà lo spettatore a comprendere, con estrema leggerezza, quanto fragile sia l’animo umano di fronte alle tentazioni della vita. Un messaggio tanto medievale quanto moderno”. 

Nel corso del pomeriggio si svolgerà anche la premiazione, a cura del Rotary Club “U. Giordano”, degli studenti vincitori dei concorsi “Legalità e cultura dell’etica” (concorso nazionale), “Vivo in sicurezza, etica di educazione stradale”, “Cosa vuoi fare da grande. Io startappo: il mio futuro comincia adesso”. Interverranno, oltre al Dirigente Coli; Maria Aida Episcopo, Dirigente UST Foggia; Raffaele Barone, Presidente del Rotary Club Foggia; Franco Landella, Sindaco di Foggia; Ludovico Vaccaro, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Conduce Filippo Santigliano, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno.