Europee, tour nel Foggiano dell’assessore regionale all’Ambiente. Con Stea si presenta il candidato Di Palma

Tra le tappe anche un incontro in Confindustria sul tema della raccolta differenziata

Nuovo tour in Capitanata per l’assessore regionale all’Ambiente Gianni Stea accompagnato a Foggia e Lucera dal coordinatore cassaniano di Puglia Popolare, Rino de Martino. Tante le tappe tra cui quella confindustriale in Via Valentini Vista Franco, dove molti imprenditori guidati da Paola Parisi della Puglia Recupero hanno avanzato molte proposte per il ciclo dei rifiuti, gestito nei flussi da Ager.
Il tour è stato anche l’occasione per presentare Nicola Di Palma, il candidato alle Europee di Puglia Popolare, forza inserita nel rassemblement di Più Europa, che raccoglie Centro Democratico, i radicali e Italia in Comune di Federico Pizzarotti.
Di Palma punta ad ottenere almeno 30mila in Puglia per le Europee in Più Europa cercando di superare la concorrenza di Alfonsino Pisicchio e di Abbaticchio, che il 18 maggio insieme a Pizzarotti sarà a Foggia.
Avvocato e consigliere comunale a Canosa Di Palma è stato il consigliere provinciale più suffragato ai tempi delle vecchie Province.

“Dovevamo contarci, Puglia Popolare nasce da un’idea di Cassano e Stea e oggi conta 300 amministratori in Puglia, abbiamo ambizioni serie. Grazie a Rino de Martino che ha fatto un lavoro certosino e attento, a Foggia alle comunali abbiamo una lista forte. Siamo una forza che sa stare vicino alla gente, vicino al cittadino. Lo denota il fatto che alle Europee non si è candidato il pezzo di 90 di turno,  ma uno dei soldati. La meritocrazia funziona, questa è una delle poche realtà politiche in cui funziona”, ha spiegato Di Palma a l’Immediato.
Più Europa a suo avviso è “una idea molto interessante, che ha unito più anime”.
Tabacci e Sansa, il nostro riferimento sono loro. Anche Pizzarotti doveva misurarsi per la prima volta. È una bella sfida, ma sono convinto che riusciremo ad ottenere più del 4 per cento. C’è molta competizione, Abbaticchio e Pisicchio siamo una bella squadra, con capolista Pasquino ex rettore dell’Università di Napoli”.
Non temete la Lega? “La Lega avrà il suo risultato al Sud, cercheremo di arginarla. In Forza Italia candidano sempre Berlusconi. Gli altri sono i soliti partiti, mentre il nostro è qualcosa di diverso. Dobbiamo superare i 200mila voti”