Agguato di mafia sul Gargano, colpito il giovane boss del clan Perna

Ennesimo fatto di sangue a Vieste, nel mirino il 28enne a capo del clan omonimo

Agguato a Vieste in serata. Gravemente ferito Girolamo Perna, giovane boss (classe ’91) del clan omonimo, in combutta da tempo con il clan Raduano. Perna, già vittima di un tentato omicidio in passato, sarebbe stato raggiunto dai sicari nei pressi della sua abitazione. Il giovane, seppure libero, era in regime di sorveglianza speciale. Sul posto i carabinieri.

Nel 2018 si susseguirono gli agguati di stampo mafioso nel centro viestano, uno dei quali proprio ai danni di Marco Raduano, acerrimo rivale di Perna, rimasto ferito il 21 marzo dello scorso anno mentre rientrava nel suo appartamento. Una serie impressionante di omicidi e tentati omicidi per ottenere l’egemonia sul territorio garganico e il controllo dei traffici di droga, in modo particolare quelli intavolati con i clan albanesi.

Girolamo Perna

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/immediatonet