Pietra di Apricena conquista Qatar e Sharjah. Fornitura di lastre e scalini in marmo

È serpeggiante mania nei paesi arabi e nell’Est. Tutti vogliono il marmo di Apricena che conquista anche gli emirati, dopo il successo della Cina

È serpeggiante mania nei paesi arabi e nell’Est. Tutti vogliono il marmo di Apricena che conquista anche gli emirati, dopo il successo della Cina.

Stilmarmo, azienda pugliese specializzata nell’estrazione, produzione e commercializzazione della Pietra di Apricena, ha esportato lastre e scalini di marmo in Qatar e Sharjah per un totale di 80.000 euro, con il supporto assicurativo di Sace Simest. Ad annunciarlo una nota del Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP nella quale si precisa che entrambe le operazioni sono state concluse direttamente sul portale sacesimest.it.
La pmi foggiana, proprietaria di una cava e di due stabilimenti, che complessivamente occupano un’area di circa 40mila mq, dispone di tutte le quattro macro-famiglie della Pietra di Apricena (Serpeggiante, Fiorito, Bronzetto e Biancone) e produce blocchi, lastre, marmette, lavorati e cut to size.
Fondata nel 1990, l’azienda ha saputo affermarsi sui mercati esteri, portando avanti una strategia che coniuga tradizione e innovazione. Stilmarmo esporta, infatti, la maggior parte della sua produzione, partecipando a grandi progetti internazionali, come la realizzazione di alberghi, centri commerciali e residenze di lusso. Nel 2018, il Polo ha supportato la crescita estera di Stilmarmo anche con un finanziamento per la patrimonializzazione della società da 400.000 euro erogato da Simest e garantito da Sace.

Stilmarmo ha già clienti internazionali in hotel di lusso in Spagna, Germania, Malta, Ucraina, Abu Dhabi e Polonia. Ma ora con la nuova fornitura si apre un nuovo mercato.

 



In questo articolo: