Dimissioni Ruscitti, Telesforo e Salatto: “Grave perdita per la sanità pugliese”

La sanità foggiana è rimasta spiazzata dalle dimissioni a sorpresa di Giancarlo Ruscitti, direttore del dipartimento Salute e Politiche Sanitarie della Regione Puglia

La sanità foggiana è rimasta spiazzata dalle dimissioni di Giancarlo Ruscitti, direttore del dipartimento Salute e Politiche Sanitarie della Regione Puglia. Come riportato ieri, il dirigente ha accettato di ricoprire lo stesso incarico a Trento, lasciando la Puglia in una fase particolarmente delicata, durante la quale bisognerà gestire la transizione per l’uscita dal piano operativo che ha di fatto bloccato il settore per diversi anni. A complicare il quadro, l’addio di un’altra dirigente del dipartimento, Francesca Zampano.

Ruscitti, sin dalla nomina nel 2016 – nonostante le polemiche per un suo coinvolgimento nell’inchiesta Mose a Venezia -, ha avuto la piena fiducia del governatore Michele Emiliano nella guida dell’assessorato strategico, con 300 dipendenti e 9 miliardi di euro in bilancio. La delega al settore, tuttavia, è sempre stata in mano all’ex sindaco di Bari, il quale negli ultimi tempi avrebbe avuto diverse divergenze con Ruscitti, fino alla rottura definitiva.

Paolo Telesforo, amministratore delegato di Universo Salute e della Case di Cura Riunite Villa Serena e Nuova San Francesco, Presidente Confindustria Sanità Foggia e componente Nazionale del Gruppo Sanità di Confindustria, è intervenuto sulla notizia che ha fatto scalpore nelle ultime ore. “Nessuno potrà mai raggiungere la competenza, il valore professionale, la lungimiranza e l’empatia che erano nel suo DNA professionale e che gli hanno permesso di ottenere i grandi risultati che tutti conosciamo. Sono fermamente convinto che Ruscitti, così come ha lavorato bene in Puglia e ancor prima in Veneto, farà ancor meglio nei cieli azzurri del Trentino. Il suo addio alla Puglia è indubbiamente una grave perdita per la nostra Regione, sentiremo la sua mancanza ma confidiamo nelle capacità del nostro governatore di individuare persona altrettanto valida che possa continuare ad elevare gli standard della Sanità Pugliese nel solco tracciato così profondamente da Giancarlo Ruscitti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, l’altro imprenditore della sanità foggiana, Potito Salatto: “Giancarlo Ruscitti è stato, nella nostra opinione, un ottimo direttore del Dipartimento Promozione della Salute della Regione Puglia”.

“Abbiamo avuto la fortuna di avvalerci – dice ancora il presidente della sezione regionale pugliese dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata – dell’opera di un uomo che ha saputo unire all’indiscutibile competenza tecnica un bagaglio culturale e un’avvedutezza sociale e politica di prim’ordine, che hanno permesso al presidente Emiliano (che detiene anche l’incarico di assessore alla Sanità) di adottare e promuovere scelte efficaci, malgrado le note difficoltà legate al Piano Operativo.”

“Nel mio incarico di rappresentante regionale dell’Ospedalità Privata” prosegue il presidente dell’Aiop “ho avuto modo di avere con lui un’interlocuzione costante e rispettosa, caratterizzata sempre da spirito costruttivo e ricerca di soluzioni ai problemi per dare una migliore assistenza ai cittadini. Con lui abbiamo immaginato una forte iniziativa di contrasto alla migrazione sanitaria, costruendo un’intesa che è ormai in dirittura d’arrivo e speriamo sia presto realizzata. Lo salutiamo con apprezzamento e riconoscenza – conclude Salatto – certi che anche nel nuovo prestigioso incarico saprà farsi valere e stimare. Ad maiora”.