Emergenza freddo, attivi due dormitori, a SS.Salvatore e Sant’Alfonso. Padre Martella: “Attrezzati da settembre”

A Sant’Alfonso rispetto ai 24 posti ordinari in questi giorni ci sarà una capienza di 32 letti. Il parroco padre Luigi Martella opera in collaborazione con i Fratelli della Stazione. “Dalla Caritas, rustici di sera e cornetti al mattino”

Emergenza freddo. La Caritas di Foggia sta allestendo un dormitorio aggiuntivo per i senza tetto. E ha lanciato un messaggio alla comunità da far girare. “Servono coperte, materassi, letti a castello. La raccolta verrà effettuata presso la Chiesa San Salvatore in via Napoli”.

Nel contempo ha diffuso un comunicato per puntualizzare alcune news delle ultime settimane, imprecise secondo la Diocesi. “Si precisa che per l’accoglienza dei senza fissa dimora, vista l’emergenza freddo, sono state attivate due strutture: con l’aiuto della Caritas presso la parrocchia SS. Salvatore (20 posti) e presso la parrocchia Sant’Alfonso (30 posti), in collaborazione con i Fratelli della Stazione. Si sottolinea poi che nei giorni 24, 25, 26 e 31 dicembre, come anche il primo gennaio la Caritas è stata l’unica ad offrire un servizio di distribuzione pasti giornalieri per oltre 60 poveri”.

A Sant’Alfonso quindi rispetto ai 24 posti ordinari in questi giorni ci sarà una capienza di 32 letti. Il parroco, padre Luigi Martella, è netto a l’Immediato.Il freddo si sa che arriva, noi ci siamo attrezzati da settembre, non abbiamo da aggiungere altro. Abbiamo 24 posti ordinari e per le emergenze disponiamo delle brandine, arriviamo a 32 posti, le mettiamo ai piedi degli altri letti e nei corridoi. Stanotte ci stavano 2 o 3 posti letto liberi, ma stamattina mi hanno chiamato 2 persone per dormire. Dalla Caritas in più ci arrivano dei rustici per la sera e dei dolci la mattina. La Caritas ci sta mandando in un bar per le forniture”.