“Migliorarsi a piccoli passi”, sul podio tutti i bambini partecipanti. “Conosceranno la storia di Lucera”

“Il nostro obiettivo era quello di rendere protagonisti i piccoli insieme alla città e ci siamo resi conto di aver creato un grande momento di condivisione”, dichiarano gli organizzatori

Si è chiusa tra esclamazioni di gioia e lancio in aria di cuscini la special edition di “Migliorarsi a piccoli passi”. Questa volta non c’è una squadra vincitrice, ma tutti i bambini che hanno preso parte all’iniziativa del 16 dicembre scorso ieri mattina hanno ricevuto un premio: una Ario exsperience gratuita, cioè a una visita al Castello di Lucera accompagnati dall’utilizzo di dispositivi mobili attraverso cui immergersi totalmente nelle atmosfere medievali del tempo grazie a ricostruzioni virtuali e gaming.

“Abbiamo deciso di mettere in palio Ario perché anche alla base di Migliorarsi c’è l’apprendimento attraverso il gioco – spiega Biagio De Maso, uno dei responsabili della startup che ha sviluppato l’applicativo – ma anche la valorizzazione del territorio e quindi quale migliore occasione per promuovere anche Ario e un modo diverso di poter vivere un’esperienza all’interno della fortezza, nonché di conoscere la storia della nostra città, che appartiene ai bambini, che così possono imparare ad amare sempre di più le bellezze che ci circondano”.

Bimbi ancora protagonisti durante la cerimonia di premiazione con il comico e cantautore Santino Caravella che ha lanciato il suo nuovo progetto, latuatv.tv, ed ha improvvisato un baby talent dedicato alla conduzione televisiva. Risate e divertimento hanno caratterizzato il mini evento, condotto dalla nutrizionista Antonella Riccelli e ospitato presso Nutribell.

Va in archivio la quarta volta di Migliorarsi a piccoli passi che ha registrato il sold oud con 48 bambini e 14 esperti dell’immagine che il 16 dicembre li hanno guidati nella ricostruzione di dodici scene natalizie ambientate al Museo Fiorelli (Il Natale storico) e alla Biblioteca Bonghi (Il Natale che vorrei).

“Un successo che è andato oltre le nostre più rosee previsioni – dicono gli organizzatori: il lookmaker Carlo Ventola e Marina Corvino di Federmoda Confommercio Foggia – poiché tanto è stato l’entusiasmo delle famiglie, non soltanto dei bambini, che hanno partecipato sia al momento laboratoriale, quando il pizzaiolo Giangi De Masi ha spiegato come preparare l’impasto della pizza e materialmente ciascuno ha creato la sua, poi durante il pranzo con Babbo Natale, con il menù studiato per l’occasione dalla dottoressa Riccelli e dal grande chef  Peppe Zullo che lo ha illustrato, mettendo in risalto la filosofia del mangiare sano anche in occasione delle Feste. Il nostro obiettivo era quello di rendere protagonisti i bambini insieme alla città e ci siamo resi conto di aver creato un grande momento di condivisione. Abbiamo visto la gioia negli occhi di grandi e di piccoli anche sui set fotografici e questo ci ha ripagato di tutto l’impegno profuso per questa edizione natalizia che ha donato tante emozioni a tutti». Intanto ci si prepara per il 2019: «Migliorarsi per migliorare il mondo che ci circonda. La missione è grande, ma noi procediamo a piccoli passi… e forse porteremo il format fuori dalla Capitanata”, annuncia felice Ventola.

La manifestazione è stata realizzata con il contributo del Comune di Lucera e della Banca popolare di Milano – Filiale 3 di Lucera, nonché con il supporto di alcune generose attività del territorio, tra cui Pasta Felicia, Pasta Puà, Oleificio D’Aries, Nutribell, Break & Bread e Maglia elettrodomestici.