Il decreto dignità manda a casa 100 lavoratori di Sanitaservice Foggia. Il caso a “Quarta Repubblica”

La trasmissione di Rete 4 ha raccolto lo sfogo dei dipendenti licenziati. L’amministratore Russo: “Purtroppo sono queste le regole”

Sanitaservice Foggia su Rete 4 a “Quarta Repubblica” ha raccolto lo sfogo dei lavoratori licenziati per effetto del decreto dignità. Circa 100 tra autisti e infermieri hanno raggiunto il limite massimo delle proroghe: “Purtroppo sono queste le regole, oggi, regolamentate dal decreto dignità” ha spiegato l’amministratore unico di Sanitaservice Massimo Russo.

Durante la trasmissione i lavoratori hanno anche mostrato il messaggio via sms nel quale si annuncia la “naturale scadenza del contratto”. Con tanto di “cordiali saluti”. Russo ancora: “Per poter reclutare a tempo indeterminato bisogna attivare le procedure concorsuali con tutti i principi di una pubblica amministrazione. Queste persone per un anno e mezzo hanno lavorato regolarmente, hanno maturato una esperienza, io guarderei il mezzo bicchiere pieno”.