Shock a Cerignola, insegnante arrestato per botte a piccoli alunni. Incastrato da telecamere

L’uomo ammanettato dalla polizia. Massimo riserbo da parte dell’autorità di Polizia e dei vertici dell’Istituto attualmente retto dalla dottoressa Giuliana Colucci

Cerignola sotto shock per l’arresto di un 60enne docente della scuola d’infanzia Da Vinci, plesso afferente all’Istituto Comprensivo “Battisti-Don Bosco”. L’uomo, residente in provincia di Avellino, è finito in manette per maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni. L’arresto è stata eseguito dalla polizia.

L’insegnante – si legge sul sito di Cerignola lanotiziaweb – avrebbe a più riprese tenuto atteggiamenti e comportamenti violenti nei confronti dei suoi alunni. Una questione esplosa a seguito delle segnalazioni di alcuni genitori e confermata dalle immagini delle telecamere che avrebbero poi portato alla misura cautelare.

Massimo riserbo da parte dell’autorità di Polizia e dei vertici dell’Istituto attualmente retto dalla dottoressa Giuliana Colucci. Secondo le testimonianze di alcuni genitori, che hanno preferito mantenere l’anonimato, esistono immagini inequivocabili. L’uomo attualmente è sospeso dal servizio e va verso un procedimento disciplinare.

In alto immagine di repertorio