Venerdì nero per Franco Metta. Lascia Specchio, delegato al commercio. Diciolla gongola: “Pronti al dialogo”

Crepe nell’amministrazione cerignolana. Il sindaco perde un pezzo e ha numeri risicatissimi. Puglia Popolare si lancia all’assalto degli scettici della maggioranza, Novelli e Cioffi

Un venerdì e una settimana nera per il sindaco Franco Metta. Nei giorni del Black Friday il consigliere comunale Vincenzo Specchio, a nome di tutta la Lista civica Cerignola Produce, vede non rispettate le linee programmatiche della Lista e lascia la sua delega alle Attività produttive e del Commercio. Aveva chiesto la riduzione della TARI e della TOSAP, con esenzione totale per le nuove aperture di esercizi commerciali e attività artigianali nel Borgo antico, ma le sue richieste non sono state esaudite. Da qui le dimissioni e il passaggio nei banchi dell’opposizione, che conta 12 consiglieri contro i 13 della maggioranza Metta, sempre più appesa ad un filo.

Il commercio a Cerignola è nel caos”, fa notare il capogruppo PD Daniele Dalessandro. “Dalla ZTL, che ha danneggiato e non poco gli esercizi pubblici del centro, al mercato di Via Piave spostato più volte, per arrivare alla ghigliottina dell’aumento della TARI. E poi la questione politica. Dai tempi dell’assessore Zamparese a Cerignola manca un vero e proprio Assessore alle Attività Produttive, le competenze sono infatti passate al Consigliere Specchio, delegato al Commercio, che noi abbiamo più volte criticato ma che almeno stava sul pezzo. Con la fuoriuscita dalla maggioranza di Specchio, il settore è completamente nel caos e abbandonato a se stesso. Anzi, pure insultato. Così non si può andare avanti”.

Sorride alla fuoriuscita di Specchio Vito Diciolla, segretario di Puglia Popolare. “La presa di posizione di Specchio è un atto di coraggio- ratifica- non ha accettato l’aumento della Tari di questa maggioranza. Metta non ha più i requisiti per amministrare la città, presto nuovi cicognini potrebbero unirsi a noi, come Novelli o Samuele Cioffi, loro non sono in sintonia con Metta. Oggi la maggioranza potrebbe ritornare in sesto solo con l’avvento come candidato sindaco di Rino Pezzano, un nome spendibile. Ma con l’aumento della Tari siamo alla pura follia. Questo è il giorno più lungo dell’amministrazione Metta. La maggioranza si sgretola nella settimana del Black Friday. Apriamo un ponte di dialogo con Specchio, Puglia Popolare è disponibile”.





Change privacy settings