Sagra del Pancotto? No, della porchetta. Bufera sulla Pro Loco: “Presidente si dimetta”

Sta facendo discutere, e non poco, la manifestazione svoltasi lo scorso weekend in Piazza Cesare Battisti. Sui social, tra ironia e verità, sono decine le lamentele per l’assenza, quasi totale, del piatto culinario tanto annunciato. Qualcuno scrive: “Solo una pentola? Sembrava un purè”

Lo scorso weekend Piazza Cesare Battisti ha ospitato la seconda edizione delle Sagra del Pancotto e del Vino. Peccato però che di pane bagnato, patate e verdura ce ne fosse davvero poco. Stand con prodotti tipici napoletani, dalle ricce alle frolle, dai panini con la porchetta a salumi e formaggi. Sui social, tra ironia e verità, sono decine le lamentele per l’assenza, quasi totale, del piatto culinario tanto annunciato. Qualcuno scrive: “Solo una pentola? Sembrava un purè”.

“Giuseppe Croce si dimetta – è questa la richiesta di Antonio Bianco, Presidente dell’Associazione CulturalMente di Foggia -. Abbiamo assistito ad una sagra di incapacità, non di tutta la Proloco, ma del suo Presidente che, invece di preoccuparsi a progettare la Sagra nel migliore dei modi, pensa esclusivamente a stare al centro dell’attenzione – continua Bianco -. Una Sagra dove il Pancotto non esisteva, con prezzi alle stelle, facendo scappare la gente e mettendo in cattiva luce la città a persone che venivano dai comuni vicini. Chiedo immediatamente che il sindaco intervenga a commissariare la Proloco, ma non per colpa di tutti i componenti ma del suo Presidente – ripete -. Giuseppe Croce ha frainteso la Proloco come agenzia di spettacoli ed eventi ma non è così. Se vuole veramente bene alla città si faccia da parte” – conclude Bianco.