Rissa al quartiere ferrovia, straniero fermato prova a corrompere militari con 50 euro

Ennesimo episodio di violenza in zona stazione a Foggia. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia del capoluogo, coadiuvati dagli agenti della Polizia Municipale, hanno proceduto all’arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità e istigazione alla corruzione, di un cittadino rumeno, Vlad Baltatescu, classe ’95.

Il giovane era stato fermato a seguito di una violenta lite con un cittadino africano, causata da futili motivi, segnalata agli uomini dell’Arma dalla Polizia Municipale presente sul posto. All’arrivo dei militari e dei vigili, il cittadino rumeno si è rifiutato di fornire le proprie generalità scagliandosi contro gli agenti ma subito immobilizzato prima che potesse ferire qualcuno. Una volta condotto per gli accertamenti di rito presso il Comando Provinciale, Baltatescu ha tentato di corrompere i militari offrendo loro 50 euro per essere rilasciato. Il giovane è stato quindi condotto in carcere in attesa della celebrazione del rito per direttissima presso il Tribunale di Foggia.