Sesso al Santuario dell’Incoronata, crisi e degrado di uno dei luoghi culto più amati in Puglia

incoronata car sex

Il fenomeno del “car sex” invade anche i luoghi sacri. È il caso del Santuario dell’Incoronata, finito tra le mete preferite da coppie scambiste, gay e single a caccia di emozioni forti. Dopo luoghi noti come via Galliani, Green Park, Tratturo Castiglione, Quartiere Ferrovia, zona Figc e mercati generali di Porta Manfredonia, già elencati su alcuni siti specializzati, ecco aggiungersi l’area nei pressi del Santuario, fino a qualche tempo fa frequentata assiduamente da cittadini rom e più volte colpita da operazioni di sgombero da parte delle forze dell’ordine. Questo ad evidenziare quanto sia finito nel dimenticatoio uno dei luoghi sacri più importanti della nostra regione e tra i più amati dai credenti soprattutto negli anni ’90. Oggi, al tracollo economico dell’area si sono aggiunti la perversione ed il sesso. E sui forum online alcuni utenti si raccontano. Il sito “annunci69” descrive così la zona: “Venendo da Foggia o Bari, sulla Statale 16, girare per Santuario Madonna dell’Incoronata. I cartelli vi portano proprio nel bosco. Da qui, proprio da dove è situata la sbarra che porta ai percorsi naturalistici del fiume Cervaro, sia a destra che a sinistra della stessa pineta, ci si può appartare nella vegetazione. Continuando verso il Santuario – si legge ancora – prima di arrivare agli edifici dove sono situati i bar, girate a destra dove c’è un enorme parcheggio. In fondo ci si può appartare. Questi 2 posti sono validi mattina e pomeriggio. La sera, invece, su tutti i parcheggi del Santuario e posti già citati è l’ideale. Buon divertimento”. La zona è frequentata indistintamente da coppie, gay e single.

Il posto merita – raccontano -. Mi sono recato stamattina. Qualche gay ha tentato qualche timido approccio ma visto che la cosa a me non interessava è passato oltre. Notata la presenza di due coppie, una appartata per conto proprio e l’altra sembrava cercasse qualcosa di sicuro non un singolo. Con una scusa mi sono avvicinato ma forse non ero di loro gradimento. In ogni caso contattatemi qui liberamente”.

Una coppia commenta: “Ci siamo stati l’altra sera. Ci siamo appartati affianco ai ristoranti (a pochissimi metri dall’ingresso del Santuario, ndr). Luci di posizione accese come anche quella dentro la macchina e abbiamo sc… alla grande. Non è passata un’anima viva. Posto del tutto indifferente”. E c’è anche chi lo trova un posto sottovalutato: “Ci siamo passati più volte. Peccato che sia poco utilizzato. Il posto merita più di tanti altri”.