La sera di Natale in Piazza Battisti. Concerto gospel gratuito di James Hall

JAMES HALL & Worship and Praise

Domenica 25 dicembre, alle ore 20, in Piazza Cesare Battisti (davanti al Teatro “Umberto Giordano”), ultimo appuntamento con “Giordano in Jazz-Winter Edition” 2016, la rassegna organizzata dal Comune di Foggia –per il tramite dell’Assessorato alla Cultura- in collaborazione con il Moody Jazz Café.

Ad animare la serata di Natale dei Foggiani sarà il concerto gratuito di James Hall & Worship of Praise.

Il musicista 25enne americano (è nativo di Brooklyn) è noto per gli arrangiamenti tra il jazz e la musica classica. Singer e strumentista (suona l’organo) di grande talento, James Hall è anche produttore e arrangiatore.

È alla ribalta con il suo nuovo progetto artistico James Hall & Worship & Praise nel quale trovano spazio le interpretazioni di gospel in cui i dialoghi musicali tra le parti (coro-voce leader-musicisti) assumono un ruolo determinante, appassionando il pubblico.

La maestria di James Hall sta nel riuscire a conciliare tre diverse -ma affini- concezioni della vita e della musica: gospel & spiritual, soul & jazz con il più moderno urban sound. Una produzione che è, per certi versi, il culmine di un’intera carriera, il momento massimo di ispirazione creativa.

JAMES HALL

Il leader del coro Gospel “Worship and Praise”, James Hall ha debuttato nel 1995 con “God Is in Control”. Quello stesso anno fu pubblicato anche l’album “King of Glory”, e dopo due anni è stata la volta di “According to James Hall – Chapter 3”. Il 24 marzo 1998, “Worship & Praise” ha segnato la storia come primo coro gospel ad aver registrato dal vivo al famoso Lincoln Center di New York. La prestazione risultante è stata pubblicata in un CD, quella stessa estate. Sul finire di quell’anno, il gruppo è uscito sul mercato discografico con l’album “Messiah”.

“We Celebrate Christmas with James Hall” è apparso nel 1999, seguito da “We are at war” nella primavera 2001. Quest’ultimo si è guadagnato tre piazzamenti nelle classifiche del “Billboard magazine”: n. 7 tra gli Album Gospel; n. 24 tra gli Album Indipendenti; n. 39 gli Album “Heatseekers”.

L’8 agosto 2006, ha pubblicato “ Voices of Citadel” con un’etichetta tutta sua, la “Music Blend Records”, tuttavia non ha ottenuto buoni piazzamenti nelle classifiche di vendita. Il successivo album, “Live at Foxwoods”, è stato pubblicato dalla “Comin Atcha Music, Inc.”, il 2 ottobre 2007, ed ha guadagnato il 19° posto nelle classifiche degli Album Gospel.

L’album successivo, stavolta ancora pubblicato per la “Voices of Citadel” con il titolo “Won’t It Be Wonderful” e, successivamente, nel 2010 con la “Music Blend”: raggiunse il 5° posto nelle classifiche degli Album Gospel e il 46° tra gli “Heatseekers”

L’album “Trip Down Memory Lane” (2012) si è piazzato 6° tra gli Album Gospel e 49° tra gli Album Independenti.





Change privacy settings