Liceo Poerio, i genitori degli studenti: “Iniziative forti se problemi non saranno risolti”

poerio striscia 3

Si svolgerà domani 20 ottobre in prefettura alle ore 10.00, l’atteso incontro fra il Prefetto, il Presidente della Provincia, i presidi delle scuole provinciali, il Provveditore agli studi ed il Portavoce del comitato dei genitori del liceo Poerio, per trovare la soluzione definitiva agli studenti del liceo, che a causa del crollo di calcinacci dal soffitto di alcune aule, ha reso inagibile le stesse e provocato la chiusura delle aule dei piani superiori.

Ovviamente il programma di ristrutturazione e la messa in sicurezza (fortemente tardiva) delle scuole provinciali non è stato avviato nei mesi estivi, compromettendo il regolare anno scolastico.

La proposta della scuola era quella di effettuare turni pomeridiani e per giunta due volte a settimana, che avrebbero portato al non ottemperamento del programma scolastico ed allo scombussolamento dei genitori e della vita familiare, ma soprattutto per i  pendolari costretti a venire dai propri paesi in orari assurdi.

Quanto accaduto ha visto i genitori degli alunni costituirsi in comitato per tutelare il diritto allo studio, che oggi è seriamente compromesso. Ci aspettiamo la risoluzione della gravosa problematica entro la giornata di domani.

Se nulla di concreto dovesse venir fuori, ci saranno iniziative forti, utili a far comprendere alle istituzioni che sulla scuola bisogna correre sempre.

Il Portavoce

Comitato Genitori Liceo Poerio

Massimiliano  di Fonso