Degrado e paura nel quartiere ferrovia, un residente: “Grazie ai vigili ma non possono farcela da soli…”

quartiere ferrovia

Mi chiamo Alessio e sono un residente del Quartiere Ferrovia. Vi scrivo perché voglio fare un plauso alla polizia municipale di Foggia per il lavoro che sta facendo nel mio delicato quartiere che, una volta, era il fiore all’occhiello di questa città ed oggi è diventato il più degradato. Ormai tutti sanno quello che noi residenti siamo costretti a sopportare a causa della presenza di persone poco raccomandabili e violente. Prostitute, ubriachi, drogati, maniaci hanno ormai preso il sopravvento in questa zona della città e noi tutti apprezziamo di vero cuore il lavoro che stanno facendo i vigili urbani per tentare di recuperare il salvabile.

Fermano gli ubriachi, allontanano e multano le prostitute, perquisiscono le bancarelle abusive e ogni giorno in via Podgora sequestrano merce usata scontrandosi spesso fisicamente con questi energumeni e sequestrando loro le auto non in regola. In realtà queste operazioni la polizia municipale nella zona della stazione le ha sempre fatte ma adesso se ne parla di più e una domanda sorge spontanea: può la sola polizia municipale risolvere questa problematica grave?

I vigili urbani stanno intervenendo in maniera forte ma il giorno dopo il problema ritorna forse più grave del giorno prima. Tralasciando le speculazioni politiche di cui noi residenti siamo vittime, ci rendiamo conto che multare una prostituta o un ubriaco così come prevede la legge è una cosa del tutto inutile. La prostituta prende la multa dal vigile o dal poliziotto e poco dopo ricomincia a fare il suo mestiere. Anche quando la polizia interviene con le camionette e le porta via, le toglie dalla strada solo per alcune ore e tutto torna come prima. E allora? Polizia municipale e le forze dell’ordine il problema del quartiere ferrovia non potranno mai risolverlo in maniera definitiva ma solo tamponarlo. Per far tornare ad essere la zona della stazione un quartiere chic e frequentato da persone per bene è necessario cambiare le leggi dello Stato italiano che invece di inasprire le pene per questi reati, li depenalizza. Noi residenti comunque ringraziamo la polizia municipale per quello che sta facendo e apprezziamo anche il fatto che sta caricando su di sé tutte le responsabilità dei successi e dei fallimenti di questo quartiere ma sappiamo già da oggi che da sola non potrà far nulla.