A Trani la terza edizione delle giornate della riabilitazione “Don Uva”. Ecco il programma

donuva1

Trani ospita la III edizione delle Giornate della Riabilitazione “Don Uva”. L’importante meeting di cui è presidente e Responsabile scientifico, Luigi Di Bisceglie, è in programma il 10 e 11 giugno prossimi presso Palazzo San Giorgio (Via San Giorgio, 26), con il patrocinio, tra gli altri, di “Università degli Studi” di Bari, Regione Puglia, Ordine dei Medici Bat e FederDolore.
Il programma della due giorni prevede venerdì 10 giugno, alle 13.30, l’apertura dei lavori e la presentazione degli obiettivi formativi a cura di Luigi Di Bisceglie. Quindi gli interventi di Vincenzo Coviello (Direttore Sanitario Istituti Ospedalieri “Opera Don Uva” – Bisceglie (BT), Bartolomeo Cozzoli (Commissario Straordinario Istituti Ospedalieri “Opera Don Uva”), Benedetto Delvecchio (Presidente OMCeO BAT), Ruggiero Mennea (Consigliere Regionale – Regione Puglia), Marcello Paduanelli (Direttore Amministrativo Puglia “Congregazione Ancelle Divina Provvidenza” in A.S.). Nel file in allegato, il programma dettagliato dei lavori.

Il provider ha attribuito all’evento, rivolto a 100 partecipanti, n. 12 crediti formativi. Le figure professionali accreditate sono: Medici Chirurghi specialisti in Geriatria, Malattie metaboliche e diabetologia, Malattie dell’apparato respiratorio, Medicina fisica e riabilitazione, Neurologia, Psichiatria, Ortopedia e traumatologia, Igiene, epidemiologia e sanità pubblica, Medicina generale (medici di famiglia), Continuità assistenziale, Scienza dell’alimentazione e dietetica, Direzione medica di presidio ospedaliero, Psicoterapia; Fisioterapisti, Educatori professionali, Infermieri, Logopedisti, Tecnici della riabilitazione psichiatrica, Terapisti occupazionali, Psicologi (psicologia e psicoterapia).
Ai fini dell’acquisizione dei crediti formativi ECM e relativo invio dell’attestato è obbligatorio: aver preso parte all’intero evento formativo (100% dell’attività formativa); aver compilato la documentazione in ogni sua parte; aver superato il questionario di valutazione ECM (score di superamento del questionario: 75%). Non sono previste deroghe a tali obblighi. Il Partecipante è tenuto inoltre a rispettare l’obbligo di reclutamento diretto fino ad un massimo di 1/3 dei crediti formativi ricondotti al triennio di riferimento (2014-2016).