Piazze piene per Libando, previste 80mila persone. La mano dei salentini dietro il successo dell’evento

Si punta alle 100mila presenze nell’edizione numero 3 di Libando, festival del cibo di strada costato all’amministrazione circa 40mila euro. Ieri la serata di apertura dopo l’inaugurazione giunta nel tardo pomeriggio alla presenza del sindaco di Foggia, Franco Landella. L’entusiasmo è palpabile. I ragazzi della street band, arrivati da Altamura e Tricase, hanno aperto le danze a suon di brani pop e classici della musica riadattati. Grande ritmo per far ballare tutta la piazza della Cattedrale. Infine l’inno nazionale in occasione del taglio del nastro. “Rivitalizziamo un centro storico troppo spesso dimenticato dagli stessi foggiani”, ha detto Landella. “Fondamentale il ruolo del dirigente del settore Cultura, Carlo Dicesare – ha evidenziato il sindaco – che ho strappato dal mondo fiscale perché conoscevo il suo amore verso arte e musica. Ho quindi catturato la sua passione e oggi devo dire che lui è tra i maggiori artefici della manifestazione, come lo sono l’assessore Anna Paola Giuliani e ovviamente Ester Fracasso” (organizzatrice dell’evento, ndr). 

IMG_2693

L’anno scorso chiudemmo Libando con circa 60mila presenze, quest’anno puntiamo alle 100mila!” ha annunciato un ottimista Landella. Sul palco dell’inaugurazione anche Raffaele Tamma del pastificio omonimo. L’azienda ha sostenuto la manifestazione fornendo pasta, cucine e collaborando alla realizzazione delle masterclass che vedranno protagonisti, nell’arco delle giornate, numerosi chef locali. “I B&B sono già completamente pieni – ha detto a l’Immediato, Ester Fracasso -, penso che si potrebbe arrivare tranquillamente intorno alle 80mila presenze in questo weekend. Quindi già meglio della scorsa edizione”. Fondamentale l’apporto del tour operator salentino “Puia Emotion” che ha promosso l’evento in giro per l’Italia proponendo il pacchetto “Libando” a ben 300 tour operator. Perché dal Salento? “A Foggia non abbiamo ottenuto riscontri” – ci ha riferito la Fracasso.  

IMG_2702

13015593_1011159152295432_4952247109319845317_nA “Libando” quest’anno si parlerà di “Urban food”, ovvero di come il cibo possa essere un’occasione per riappropriarsi di alcuni luoghi urbani, spesso marginali, riqualificandoli. C’è anche uno spazio dedicato al cibo sociale con il progetto de “Le Mamme dei Vicoli”, alcune mamme del centro storico vestiranno i panni da chef mettendo a disposizione le loro conoscenze e abilità culinarie, preparando e facendo degustare i piatti poveri della tradizione. In questa tre giorni si degusteranno cibi di strada provenienti da tutta Italia, si assisterà a cooking show e a tavole rotonde con chef e architetti di fama nazionale. Non mancheranno laboratori dedicati ai bambini e mostre a tema, incontri B2B e musica di strada. Libando è un evento organizzato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Foggia, da Di terra di mare e Red Hot, in collaborazione con Streetfood e patrocinato da Regione Puglia, PugliaPromozione e Fondazione Symbola.

13006725_1011162562295091_6467028267402941848_n