Il foggiano De Palma porta in Corea la Turandot di Puccini. Cinque repliche in teatri di prestigio

Dino De Palma, direttore artistico

TURANDOT-1Dino De Palma, direttore artistico della SolOpera Company di Seoul, dell’Associazione Spazio Musica di Foggia e dell’Ensemble Umberto Giordano, mette a segno un colpo eccezionale, riuscendo a portare in importanti teatri coreani uno degli allestimenti più prestigiosi del panorama lirico italiano: la Turandot di Puccini con la regia di Angelo Bertini, andata in scena lo scorso agosto al 61° Festival Puccini di Torre del Lago, il più accreditato festival dedicato al compositore di Lucca.
Grandioso l’allestimento di Bertini che mette in scena, una favola piena di effetti e colpi di teatro, colorata e sorprendente.
Apprezzatissima dal pubblico italiano e dal pubblico internazionale che numeroso raggiunge Torre del Lago nei mesi estivi per ascoltare i titoli pucciniani realizzati nella terra di Puccini e acclamatissima dalla critica italiana e internazionale, questa Turandot è ora a Seoul e debutta venerdì 8 aprile al Seoul Art Center, un teatro di circa 3.000 posti al centro della capitale coreana, restando in Corea fino al 16 aprile per le repliche.
Container carichi di scene, attrezzeria, costumi hanno viaggiato per quasi due mesi da Genova a Busan, il principale porto commerciale coreano, per trasportare l’intero allestimento.

Turandot- foto di scena 3
De Palma raggiunge l’importante obiettivo di far cooperare gli organi direttivi del Festival Pucciniano con la Solopera Company di Seoul, una delle più importanti compagnie operistiche della Corea, conservando la direzione artistica dell’operazione.
Oltre all’allestimento (scene, costumi, light design), De Palma porta in Corea importanti interpreti, come Giovanna Casolla nel ruolo del titolo, Rubens Pelizzari in quello di Calaf e Valeria Sepe in quello di Liù.
Tanti altri artisti italiani sono ora in Sud Corea per le cinque repliche dell’opera e per due concerti lirico-sinfonici da svolgersi a Busan e Gimhae.
Portare l’opera italiana all’estero è da anni uno degli obiettivi principali dell’Associazione foggiana Spazio Musica presieduta da Gianna Fratta, che ha organizzato negli ultimi cinque anni tour con musica italiana e opera lirica in Sud America, Sudafrica, Libano, Corea, Germania.
Il tour «Italian Opera in Korea: Turandot by Giacomo Puccini» fa parte della Programmazione Puglia Sounds Export 2016 – Regione Puglia (FSC 2007/2013 – Investiamo nel vostro futuro).