Spettacolo di teatro famiglia ispirato alle celebri Favole al Telefono, ecco i “Corti” della PCI

locandineLa Piccola compagnia impertinente di Foggia si dedica ai bambini. Spettatori piccoli e impertinenti. Sabato 9 e domenica 10 aprile (1° spettacolo ore 17.00, 2° spettacolo ore 19.00), infatti, sul palco di via Castiglione 49 andrà in scena uno spettacolo di Teatro Famiglia dal titolo “Corti al telefono – Parte prima”, una storia tutta da raccontare, tratta dalle Favole al Telefono di Gianni Rodari.

“Si tratta del primo dei due spettacoli dedicati ai più piccoli, interamente scritto diretto e interpretato dai giovani attori del terzo anno della scuola di teatro”, puntualizza Pierluigi Bevilaqua, direttore artistico della compagnia. “E’ un momento, questo, importante per la Piccola compagnia impertinente: la formazione, da sempre pilastro della nostra attività, produce, attraverso gli allievi, uno spettacolo che mette insieme le competenza da loro acquisite in questi anni”.

Così, sotto la supervisione di Enrico Cibelli per la drammaturgia e di Pierluigi Bevilacqua per quanto concerne la regia, gli allievi hanno costruito, liberamente ispirati dalle favole di Gianni Rodari, una storia che parla contemporaneamente ai genitori e ai figli, e di come il loro rapporto sia determinato e influenzato dalla qualità del tempo passato insieme.

LO SPETTACOLO. La storia di un padre e di una figlia. Massimo non racconta più favole alla piccola Bianca: il telefono dell’uomo squilla continuamente e Bianca non ne può più. Vorrebbe ascoltare le avventure dei suoi personaggi preferiti, ma suo padre sembra sempre troppo distratto da altro. I telefoni sono molto utili, fanno parte della nostra quotidianità, ma a volte, a causa loro, dimentichiamo il piacere di trascorrere prezioso tempo insieme. Come ricordarlo? I compagni di classe di Bianca e i passeggeri svitati di un magico filobus aiuteranno padre e figlia a superare questa prova. Come? Dando vita insieme a una nuova favola.
Lo spettacolo “Corti al telefono – Parte prima” è scritto, diretto e interpretato da Franco Chierici, Michele Correra, Serena de Lillo, Francesco Saggese e Ilaria Scarano. Età consigliata: dai 4 anni in su.