2 milioni e mezzo di euro sull’ospedale di Monte Sant’Angelo, la Regione potenzia struttura

Un investimento di 2 milioni e mezzo di euro per riqualificare e potenziare l’ex ospedale di Monte Sant’Angelo. È l’orientamento maturato tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l’assessore regionale al Bilancio Raffaele Piemontese e il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Foggia Vito Piazzolla.

Lunedì scorso, Piemontese aveva definito una selezione delle criticità più acute al termine di una riunione con una delegazione di operatori sanitari del presidio garganico. Ventiquattro ore dopo, un confronto con il direttore generale dell’ASL aveva individuato le opportunità legate alle risorse del POR Puglia 2014-2020, in particolare dell’Obiettivo Tematico IX per gli investimenti di infrastrutturazione della rete dei servizi sanitari territoriali della Regione Puglia. Gli investimenti serviranno per opere di adeguamento a norma della struttura, per la riqualificazione energetica, per l’acquisizione di tecnologie innovative e di arredi del Presidio Territoriale di Assistenza (PTA).

“Ringrazio il direttore Piazzolla per la straordinaria sensibilità dimostrata nel pianificare interventi infrastrutturali a Monte Sant’Angelo. Tra quindici giorni, è previsto un incontro tra lo stesso direttore con i pazienti dializzati, con operatori e medici di base per i problemi relativi alla radiologia e alla Casa della Salute” ha detto Piemontese, anticipando anche che il modulo Alzheimer della Residenza Sanitarie Assistenziale sarà incrementato di ulteriori 20 posti.

Inoltre, vi troveranno allocazione una forma complessa di associazionismo medico della medicina di famiglia, l’ospedale di Comunità e la piattaforma della medicina specialistica ambulatoriale.