Villa e terreno sequestrati a Foggia, valore 320mila euro. Duro colpo al pregiudicato Morelli

Villa con terreno e box sequestrati al pregiudicato foggiano, Michele Morelli, 73 anni. Valore dei beni 320mila euro. Operazione possibile grazie al Comando Provinciale di Foggia unitamente a personale della Divisione Anticrimine della Polizia di Stato. Già lo scorso anno, la Polizia di Stato aveva condotto articolate indagini che consentivano di raccogliere sintomatici indizi relativi alla pericolosità sociale del Morelli – gravato da precedenti penali e di polizia in materia di associazione a delinquere finalizzata al contrabbando di alcool e sigarette nonché per vari reati contro il patrimonio – e, pertanto, di sottoporlo, con provvedimento del Tribunale, alla misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza per la durata di un anno.

Parallelamente, i militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, su richiesta del Questore di Foggia, hanno avviato accertamenti patrimoniali fino ad appurare la disponibilità di una villa – che nel frattempo era stata intestata ad un prestanome – i cui valori di acquisizione e successivo realizzo risultavano sproporzionati rispetto ai redditi percepiti, di importi tali da non essere sufficienti neppure per le primarie esigenze familiari. L’Ufficio Misure di Prevenzione del Tribunale di Foggia condividendo l’impostazione accusatoria, che ha evidenziato la riconducibilità delle somme usate per la realizzazione dell’immobile alle attività illecite perpetrate nel tempo dall’indagato, ha emesso, di recente, un provvedimento di confisca eseguito oggi in collaborazione con la Polizia di Stato di Foggia.



In questo articolo: