Questioni Meridionali, tocca a Cecilia Strada. Un dibattito tra illusione e integrazione

12023020_543818959104718_1472243069_nSpazio all’attualità e al dibattito nell’ultima giornata del festival Questioni Meridionali. Venerdì 25 settembre illusione e integrazione saranno al centro dell’incontro con Cecilia Strada, presidente di Emergency, che si svolgerà presso l’auditorium s. Chiara a partire dalle 20.00. Spazio al confronto e al dibattito sulle nuove migrazioni che riguardano l’Europa ma che sono indissolubilmente legate al territorio di Capitanata, a cui Emergency, la Ong fondata nel 1994 da Gino Strada, da anni ha legato parte della sua attività, portando cure e assistenza medico-sanitaria ai migranti sfruttati nelle campagne del foggiano. E quella della Capitanata è una questione che si lega in maniera evidente ai flussi migratori che attraversano il Mediterraneo ma anche allo sfruttamento del sistema lavorativo nel settore agricolo regolato dal fenomeno del caporalato. Emergency ha scelto di occuparsi di quella parte di mondo dove il termine “diritti” non ha grande rilevanza e ha fatto della concretezza il tratto distintivo del proprio operato. Non solo all’estero, dal 2006 anche in Italia, dal 2011, in Puglia,perchè i diritti costituzionali anche in Italia, spesso restano solo scritti solo sulla carta.

Il merito di Emergency in generale, e nella terra di Capitanata in particolare, è anche quello di aver spazzato via le ragnatele dell’indifferenza che nascondono una realtà che fa più comodo occultare. “Bisognerebbe capire chi sono queste persone che stanno sbarcando-ha recentemente affermato Cecilia Strada- sicuramente c’è un problema di informazione e conoscenza. E c’è anche chi accende il cerino su un materiale infiammabile che è la paura. E’ comprensibile e umano avere paura, ma non è accettabile sfruttare questa paura per mettere degli esseri umani gli uni contro gli altri”.Alla giornata parteciperanno anche Alessandro Gilioli, giornalista de L’Espresso e Christian Elia, reporter di guerra per Q Code magazine.