Trivelle, Energas, Tav e altre storie. In spiaggia libera a Manfredonia i vertici dei 5 Stelle

Continua la battaglia del Movimento 5 Stelle, pronto a scendere “in spiaggia” contro il governo. “Il decreto “Sblocca Italia” di Renzi è in dirittura di arrivo – scrivono -. Le trivelle nell’Adriatico, l’installazione del mega deposito costiero di GPL a Manfredonia, la TAV, le trivellazioni dei pozzi di petrolio in Basilicata, la TAP, stanno distruggendo il nostro territorio. Partecipare a una manifestazione che dice: “Giù le mani dal nostro mare e dal nostro territorio” è anche un modo per non eludere domande importanti.

Le sorti precarie dei disoccupati di Manfredonia riusciranno a risollevarsi con l’installazione del deposito costiero? – Si chiedono -. La vocazione turistica del nostro territorio riuscirà a sopravvivere dopo la costruzione del deposito di GPL da 60.000.000 di litri? Manfredonia ha un’immagine territoriale attraente. I turisti sono sempre alla scoperta di coste e montagne belle come quelle del Gargano, colline e pianure come le Steppe e i Valloni naturalistici di Santo Spiriticchio; vogliono vivere il mare come fonte di benessere e ricreazione, riscoprire gli Ipogei di Capparelli dei nostri avi e gustare i prodotti gastronomici locali”.

E ancora: “Perché negare ai turisti e a noi residenti queste semplici cose? Dobbiamo necessariamente assecondare questa ansiosa ed affannosa rincorsa al guadagno per pochi e lasciare campo libero alle grosse multinazionali? Vogliamo rinunciare a tutto ciò? I manfredoniani hanno subito per anni l’assenza di un turismo di qualità, sottomesso alle ragioni dello sviluppo industriale. Per questo abbiamo bisogno di una resistenza nuova e creativa, fatta di persone che hanno a cuore le sorti del ricco territorio che ci circonda; abbiamo bisogno di “buona politica” per curare le gemme che la natura ci ha offerto, e che il mondo ci invidia”. Il Movimento 5 Stelle di Manfredonia si prepara a dire no allo scempio del nostro territorio e organizzerà un primo evento, continuando le sottoscrizioni contro l’Energia. In contemporanea, il 27 agosto si terrà (con la tappa sipontina del #NOTRIV) una manifestazione contro l’installazione del deposito di GPL. Interverranno le associazioni del territorio, i meetup della provincia di Foggia, il portavoce alla camera Francesco Cariello e le rappresentanti regionali pugliesi Rosa Barone e Viviana GuariniPartecipare a questa manifestazione è un dovere morale di tutti. Appuntamento il 27 agosto alle ore 10 alla spiaggia libera dinanzi al Castello di Manfredonia.