Rapina in via Manzoni a Foggia, arrestato Vincenzo Curci. Beccato per un guanto

Nei giorni scorsi personale della sezione antirapina questa squadra mobile, ha dato esecuzione alla misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di Vincenzo Curci, nato a Foggia nel 1985. L’arresto del Curci è scaturito dalle indagini sulla rapina avvenuta a Foggia, in via Manzoni nelle prime ore del mattino del 9 settembre 2013. In particolare quel giorno Raffaele De Tinno, titolare di una rivendita di Tabacchi in piazza Aldo Moro, mentre transitava a bordo della sua autovettura Mercedes in via Manzoni veniva bloccato da tre persone travisate una delle quali armata di fucile che esplodeva un colpo all’indirizzo del fanale dell’autovettura. Questa persona, identificato proprio in Curci, indossava dei guanti e al momento di fuggire ne lasciava cadere uno che veniva prontamente recuperato dagli inquirenti. Gli altri complici nella stessa rapina, già arrestati sono: Di Nunzio Roberto, Scarpiello Luigi Pio e Breglia Raffaele. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal GIP, presso il Tribunale di Foggia, A. Buccaro, su richiesta del Pubblico Ministero P. De Martino. Curci è stato associato presso la locale casa circondariale e risponde oltre che della rapina, anche di: porto abusivo di armi da fuoco, spari in luogo pubblico, porto di arma alterata e ricettazione.



In questo articolo: