Commissariato il Comune di Torremaggiore. Per “motivi di grave e urgente necessità”

Il prefetto di Foggia, Maria Tirone, dopo le dimissioni rassegnate l’8 aprile scorso contestualmente da 11 consiglieri comunali dalle rispettive cariche elettive del Comune di Torremaggiore, ha proposto al Ministero dell’Interno lo scioglimento del Consiglio comunale. 
Il prefetto, visti i motivi ritenuti “di grave e urgente necessità”, ha sospeso l’organo consiliare e, per assicurare la provvisoria gestione dell’Ente, ha nominato il Commissario prefettizio nella persona del viceprefetto, Aldo Aldi. In considerazione delle dimensioni dell’Ente, si è provveduto anche alla nomina di un sub Commissario, nella persona del viceprefetto aggiunto, Giuseppe Vivola, con funzioni vicarie e di collaborazione e supporto al Commissario.





Change privacy settings