Fondi per l’alluvione, Piemontese: “Facciamo ogni sforzo per rilanciare il Gargano. Renzi e Vendola lo hanno fatto”

“Regione e Governo hanno messo a disposizione della popolazione e delle imprese del Gargano le risorse necessarie a curare le ferite procurate dall’alluvione e a mitigare il rischio che accada di nuovo”. Questo il commento di Raffaele Piemontese, segretario provinciale del Pd foggiano dopo la notizia dei fondi sbloccati per il promontorio.

“Quanto sia urgente intervenire lo hanno dimostrato gli effetti della bomba d’acqua abbattutasi qualche giorno fa su una vasta area del promontorio, riempiendo i canali di fango e detriti poi riversatisi nel mare. Oggi come allora, a nome della comunità Democratica – continua Piemontese -, esprimo solidarietà alla popolazione, particolarmente a quanti hanno subito danni, e ai sindaci impegnati nella difficile gestione dell’emergenza, a partire dal primo cittadino di Peschici. L’esistenza dei problemi non deve essere negata o nascosta, ma questo è il tempo della rinascita.

Ogni energia deve essere indirizzata all’investimento efficiente ed efficace dei 10.5 milioni stanziati dal Governo e delle risorse finanziarie destinate dalla Regione Puglia, comprese quelle per il potenziamento tecnologico dei servizi sanitari territoriali del distretto garganico.

Ciò che serve è compiere ogni sforzo possibile per rilanciare e rafforzare l’immagine del Gargano, partendo dall’uso maturo e positivo dei social network che tanta parte stanno avendo nel sistema di marketing territoriale. Invitiamo i turisti a vivere un’emozionante esperienza in questa meravigliosa terra. Ciò che serve – conclude il segretario Pd – è l’unità d’intenti, la coesione sociale che le forze politiche devono contribuire a costruire mettendo da parte polemiche e appartenenze. Lo hanno fatto Renzi, Vendola e Tavaglione: dobbiamo farlo tutti”.