Testa di capretto con croce in bocca e candele, minaccia horror a ex vicesindaco di Orta Nova

giannatempo rosangelaAncora minacce ad amministratori locali in provincia di Foggia. Stavolta tocca a Rosangela Giannatempo, ex vicesindaco e assessore di Orta Nova. La Giannatempo, che fino a dicembre ha avuto deleghe importanti nella giunta di centrodestra targata Tarantino e sorella del primo cittadino di Cerignola, Antonio, ha trovato una cattiva sorpresa stamattina sul pianerottolo della propria abitazione. Ignoti le hanno inviato una scatola contenente una testa d’agnello con bocca cucita e bloccata da una croce conficcata. Inoltre anche quattro candele. Dentro anche una lettera di poche righe scritte a mano e dal contenuto farneticante non meglio specificato dai carabinieri, intervenuti sul posto per un sopralluogo. La Puglia, come riportato su l’Immediato poche settimane fa, è ai primi posti in Italia per questo genere di atti intimidatori, seconda solo alla Sicilia e la Capitanata detiene il primato regionale.