Telethon, 12 milioni per la ricerca. In Puglia quasi 500mila euro a San Giovanni, Bari e Lecce

Sono stati selezionati i vincitori del bando di concorso Telethon 2014 per la ricerca sulle malattie genetiche rare. I fondi assegnati sono 11.733.290 euro e andranno a sostenere il lavoro di 60 centri italiani .

 

Lucia Monaco
Lucia Monaco

Sono stati selezionati i vincitori del bando di concorso Telethon 2014 per la ricerca sulle malattie genetiche rare. I fondi assegnati sono 11.733.290 euro e andranno a sostenere il lavoro di 60 centri italiani in Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Veneto. In Puglia arriveranno quasi 500mila euro per progetti di ricerca a Bari, Lecce e San Giovanni Rotondo.

La Commissione medico scientifica, attraverso un rigido processo di valutazione, ha selezionato 40 progetti che indagheranno cause, meccanismi della malattia e possibili strategie terapeutiche per 38 malattie genetiche rare. Al bando 2014 hanno concorso 280 progetti di ricerca presentati da ricercatori provenienti da tutta Italia. Tra le malattie oggetto di studio la distrofia di Duchenne, la più frequente tra le distrofie muscolari dell’infanzia, l’atrofia muscolare spinale (SMA), la piu’ comune causa genetica di morte infantile, la malattia di Wilson, la sindrome di Rett, la beta talassemia e molte altre. La selezione è affidata alla Commissione medico scientifica composta da 32 scienziati provenienti da diversi Paesi nel mondo che si avvalgono a garanzia di una maggiore efficacia nella valutazione di revisori esterni. Quest’anno i revisori coinvolti sono stati 326 ricercatori provenienti da 26 diverse nazioni. “Oltre alla qualità scientifica, criterio predominante della valutazione – ha spiegato Lucia Monaco, direttore scientifico di Telethon – la commissione valuta anche la prossimità alla cura dei progetti proposti, fondamentale per le finalità di Telethon”.