Foggia città di sangue: ucciso il 21enne Di Rienzo. Il killer sarebbe un ragazzo di 17 anni

La vittima freddata in un parco pubblico con quattro colpi di pistola calibro 22. Il movente del delitto potrebbe essere passionale

Ancora sangue in città. Nuovo agguato a Foggia ed ennesimo omicidio. Un killer in azione in via Saragat, zona Camporeale, dove una persona è stata uccisa a colpi d’arma da fuoco intorno alle 18:30. La vittima è un giovane di 21 anni, Nicola Di Rienzo, freddato in un giardino pubblico a pochi passi dalla chiesa Beata Maria Vergine. Sul posto sono accorse le forze dell’ordine per le indagini. A quanto si apprende, un 17enne si sarebbe costituito e si troverebbe in Questura. Di Rienzo è stato ferito a morte con almeno quattro colpi di pistola calibro 22. Il movente del delitto potrebbe essere passionale.

Intanto, si allunga la terribile scia di sangue nel capoluogo dauno. Quest’anno in città sono stati assassinati Roberto Russo, Alessandro Scrocco, Alessandro Scopece e Agostino Corvino, tutti ammazzati a colpi d’arma da fuoco. Proprio al termine del 2021, invece, venne freddato sull’uscio di casa sua Pietro Russo, ucciso in via Lucera. In mezzo il tentato omicidio di Ivan Narciso, ferito in viale Europa. C’è un unico filo a legare tutti questi attentati? Agli inquirenti spetterà la risposta.

Sta per chiudersi un 2022 nefasto per la provincia di Foggia, quello di oggi è il quattordicesimo omicidio dell’anno in meno di 11 mesi.

“Foggia, pomeriggio di domenica, ore 19. 14esimo omicidio dall’inizio dell’anno. Ma è tutto normale. Qui! Ripeto: ad una soluzione grave ed eccezionale, va data una risposta ugualmente seria ed eccezionale, se si vuole risolvere”. Lo ha scritto l’assessora regionale Rosa Barone.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: