Business porti, scalo di Manfredonia in netta ripresa rispetto al 2019. Patroni Griffi esalta i numeri del golfo

Durante il terzo trimestre dell’anno l’attività, con le oltre 514mila tonnellate movimentate, ha fatto raggiungere un +11,5% rispetto al 2021 e un +38,5% rispetto a tre anni fa

Numeri in crescita anche nel porto di Manfredonia. Durante il terzo trimestre dell’anno, l’attività dello scalo manfredoniano, con le oltre 514mila tonnellate movimentate, ha fatto raggiungere un +11,5% rispetto al 2021 e un +38,5% rispetto al 2019. Il numero degli accosti (225) è aumentato proporzionalmente alle tonnellate e si attesta su un +17% rispetto al 2021 e un +25% circa rispetto al 2019.

L’aumento degli accosti è determinato anche dall’apertura del collegamento veloce con le Isole Tremiti che, per il periodo estivo, ha contato circa 5.500 passeggeri. La soddisfazione del presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi.  “Sono dati significativamente positivi per lo scalo di Manfredonia, in netta ripresa rispetto al 2019. Il dato più importante arriva dal traffico passeggeri, grazie al collegamento con le Isole Tremiti che nel solo mese di agosto ha registrato oltre 5000 imbarchi. Ora punteremo al turismo crocieristico”.



In questo articolo: