Puglia, circa un milione di euro a sostegno di progetti e centri estivi sportivi

Il bando è a sportello, cioè fino a esaurimento del budget di 900 mila euro stanziato dalla Regione, e ai richiedenti sarà possibile riconoscere un contributo per un importo massimo di 13 mila euro

La Regione Puglia apre, anche per il 2022, le procedure per richiedere contributi a sostegno di progetti e centri estivi sportivi per minori, donne, anziani, disabili, persone con patologie croniche o tumorali, obesi o in condizioni di disagio socio-economico.
“Mettiamo in campo circa un milione di euro per idee e attività estive che incentivino la pratica fisico-motoria-sportiva, diffondano la cultura del movimento e promuovano lo sport come strumento di prevenzione per migliorare il benessere psico-fisico”, spiega il vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, illustrando l’ispirazione alla base dell’Avviso A e D del Programma Operativo Sport 2022, uscito sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia di ieri, martedì 12 luglio, e da oggi sul portale 
pugliasportiva.it con tutti gli allegati per accedere ai contributi gestiti dalla Sezione Amministrazione, Finanza e Controllo in Sanità e Sport della Regione Puglia.

Le proposte progettuali e i Centri Estivi Sportivi devono garantire l’accesso gratuito ai beneficiari, che devono essere minimo 10 e, in particolare, minori o persone in condizioni di svantaggio sociale e economico, con disabilità, affette da patologie croniche e tumorali, in sovrappeso e obesi.
L’attività progettuale non può avere una durata inferiore a 15 giorni di effettiva attività, pena la non ammissibilità a valutazione. Possono partecipare associazioni e società sportive dilettantistiche; enti morali con finalità educative, ricreative e sportive senza fini di lucro; associazioni di promozione sociale che abbiano come attività prevalente quella sportiva; comitati, delegazioni regionali e provinciali delle Federazioni sportive, degli Enti di Promozione sportiva e delle Discipline sportive Associate riconosciuti dal CONI e dal Comitato Italiano Paralimpico; Comuni.

Il bando è a sportello, cioè fino a esaurimento del budget di 900 mila euro stanziato dalla Regione Puglia, e ai richiedenti sarà possibile riconoscere un contributo per un importo massimo di 13 mila euro, a seconda della durata dei progetti e dei centri estivi sportivi.
Le istanze possono essere inoltrate esclusivamente a mezzo PEC al seguente indirizzo
[email protected] fino a lunedì 31 ottobre prossimo, utilizzando esclusivamente la modulistica regionale allegata all’Avviso e inoltrando tutta la documentazione richiesta.



In questo articolo: