Restituito agli aventi diritto l’autolavaggio sequestrato a Torremaggiore. L’ok della Procura di Foggia

Accolta l’istanza difensiva

Autolavaggio restituito ai proprietari. La Procura di Foggia hanno detto ok all’istanza con la quale gli avvocati Luigi Marinelli e Leonardo Ivan De Santo, nell’interesse di A.V. (soggetto non sottoposto alle indagini e, pertanto, terzo interessato) hanno richiesto la restituzione (previo dissequestro) dell’attività sita a Torremaggiore in via San Severo.
Nel provvedimento firmato dal pm Marco Gambardella si legge che “l’istanza difensiva si fonda, in buona sostanza, sulla insussistenza di profili di responsabilità a carico di A.V.. Insussistenza, allo stato, già emergente dagli atti del fascicolo delle indagini preliminari”.

“Considerato che le emergenze fattuali evidenziate dall’istanza difensiva non scalfiscono in alcun modo la sussistenza del fumus del reato contestato a carico dell’indagato R.S.. – si legge ancora – rilevato tuttavia che le argomentazioni difensive introducono elementi nuovi che impongono una rivalutazione in ordine alla permanenza delle esigenze cautelari (reali) poste a fondamento del sequestro, atteso che la documentazione prodotta fatte salve le successive verifiche investigative e le conseguenti eventuali determinazioni (anche eventualmente cautelari) da parte di questo Ufficio – induce a ritenere come, attualmente, l’attività di autolavaggio di cui trattasi risulti in regola con le prescritte autorizzazioni di natura amministrativa e ambientale; considerato pertanto che l’istanza difensiva appare meritevole di accoglimento, la Procura ha disposto la restituzione dell’autolavaggio all’avente diritto A.V.”.



In questo articolo: