“Brutta annata per l’agricoltura, gelata inaspettata nelle valli di Monte Sant’Angelo”. La denuncia di CIA

“Alcuni campi di grano tenero e duro, ma soprattutto di orzo letteralmente bruciati e non più produttivi”

La gelata che non ti aspetti. Succede in Puglia, sul Gargano, nelle valli di Monte Sant’Angelo dove nei giorni scorsi si è verificata una escursione termica mai vista da queste parti e in questo periodo. E si contano i danni dell’improvviso calo di temperature che durante la notte sono scese fino a 2 gradi mentre di giorno hanno superato abbondantemente i 25 gradi. Risultati? Alcuni campi di grano tenero e duro, ma soprattutto di orzo letteralmente bruciati e non più produttivi. La denuncia arriva dagli agricoltori di “Sitizzo” una delle zone più colpite. L’intervista all’agricoltore Leonardo Santucci, referente di zona di CIA Agricoltori Italiani. “Una gelata inaspettata che va ulteriormente a compromettere un settore già colpito da tanti altri problemi. È una brutta annata per l’agricoltura”.



In questo articolo: