Abbandonati all’incuria e al degrado, i residenti di piazza IV Novembre tornano a sollecitare al sindaco di San Severo

Da mesi è precluso ai residenti l’unico punto di aggregazione di adulti e bambini di quel quartiere

Abbandonati all’incuria e al degrado, i residenti di piazza IV Novembre tornano a sollecitare al sindaco Francesco Miglio a realizzare interventi di riqualificazione per quell’area della città. Intanto da mesi è precluso ai residenti l’unico punto di aggregazione di adulti e bambini di quel quartiere. A sostegno delle ragioni degli abitanti della zona si schiera il coordinatore cittadino di Forza Italia, Leonardo di Tullio che sollecita l’amministrazione comunale ad impegnarsi concretamente per eliminare i disagi lamentati.

“Gli anni passano – spiega il coordinatore di Forza Italia  Di Tullio – e la situazione di degrado di quella piazza peggiora a vista d’occhio. Il tempo passa e nessuno dell’amministrazione comunale si preoccupa di dare risposte concrete ai problemi lamentati dai residenti attivando una riqualificazione reale  e non sulla carta dell’area”. Negli anni scorsi le lamentele di residenti e commercianti dell’area furono anche oggetto di una interrogazione comunale a firma della consigliera comunale di Forza Italia, Rosa Caposiena. Con quella istanza la consigliera invitava il sindaco Miglio a prevedere interventi di riqualificazione della zona. Sono passati anni e nulla è cambiato. “Panchine, arredi e aiuole – aggiungono alcuni residenti -, sono state transennate, cancellando così l’unico luogo di aggregazione presente in quell’area. Da anni, quindi bambini ed anziani non sanno più dove trascorrere il tempo libero. Da anni sentiamo continui annunci sui milioni di euro in arrivo per la riqualificazione di quartieri della città, intanto i nostri appelli sono stati completamente ignorati. Ora non ne possiamo più e abbiamo deciso di fare sentire la nostra voce”.

“La riqualificazione dell’area – conclude il coordinatore Azzurro, Di Tullio -, oltre a rendere di nuovo disponibile un punto di incontro e di socializzazione per anziani, mamme e bambini, contribuirebbe anche a valorizzare le attività commerciali e professionali di quell’area”.



In questo articolo: