Covid, in Italia 42.249 nuovi casi e 115 morti. Tasso di positività in calo e scendono ancora i ricoveri (-167) e le intensive (-20)

Covid-19, situazione sostanzialmente stabile in Italia. Sono poco più di 42mila i nuovi casi di contagio oggi secondo il bollettino diffuso dal ministero della Salute. Inoltre, si registrano 115 decessi. Sono stati analizzati quasi 300mila tamponi, di cui il 14,3% ha dato esito positivo. Continua il calo dei ricoveri (-167) e delle terapie intensive (-20).

Tutti i dati di ieri, 10 maggio

Mascherine in aereo, stop all’obbligo dal 16 maggio in Europa

Secondo il report settimanale della Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere (Fiaso) nella settimana 3-10 maggio il numero dei ricoverati è sceso complessivamente del 7,5%, una diminuzione maggiore rispetto alla settimana precedente, quando si era attestata al 5,7%. Si sono ridotti in maniera netta (-9%) i ricoverati nei reparti ordinari, mentre si osserva un piccolo balzo nelle rianimazioni, dove sono aumentati di 11 unità i pazienti. Tuttavia, ciò può essere spiegato con il picco in controtendenza rilevato 15 giorni fa, subito dopo Pasqua: quell’incremento di pazienti registrato allora nei reparti ordinari ha portato fisiologicamente con l’aggravarsi di alcuni casi, a distanza di due settimane, all’aumento oggi nelle terapie intensive.

“La curva dei ricoveri Covid continua a scendere e l’arrivo di temperature più alte sicuramente ci aiuterà. Ma non possiamo permetterci distrazioni. Dall’analisi dei dati dei pazienti ricoverati emerge come ci sia ancora una certa quota di anziani e fragili non vaccinati che finiscono in rianimazione: questo, a distanza di un anno e mezzo dall’inizio della campagna vaccinale, è inammissibile”, commenta il presidente di Fiaso, Giovanni Migliore. “Dobbiamo avere fiducia nei vaccini che proteggono molto bene dalla malattia grave. L’utilità della quarta dose è sottovalutata, invece occorre ribadire l’importanza di aderire al booster per gli over 80 e per i malati: il piccolo aumento registrato oggi nelle rianimazioni ci dice che si continua ancora a morire di Covid; con le vaccinazioni e con la quarta dose booster, invece, i più fragili possono essere protetti”, conclude.

Covid: l’Oms critica la Cina, Pechino fa scattare la censura. Cosa c’è dietro lo scontro

Il bollettino dell’11 maggio

Sono 42.249 i nuovi casi di Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore contro i 56.015 di ieri e soprattutto i 47.039 contagi di mercoledì scorso, una riduzione del 10% su base settimanale. I tamponi processati sono 294.611 (ieri 371.221) con il tasso di positività che scende dal 15,1% al 14,3%. I decessi sono 115 (ieri 158). Le vittime totali da inizio pandemia salgono a 164.846. In calo i ricoveri. I pazienti in terapia intensiva sono, infatti, 20 in meno (ieri -5), 338 in tutto con 33 ingressi giornalieri, e quelli nei reparti ordinari sono 167 in meno (ieri -156) per complessivi a 8.412. La regione con il maggior numero di casi è la Lombardia con 6.157 contagi, seguita da Campania (+4.356), Veneto (+4.141),Emilia-Romagna (+3.892) e Lazio (+3.859). I casi totali dall’inizio della pandemia salgono a 16.915.301. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 84.344 (ieri 76.824) per un totale che sale a 15.709.259. Gli attualmente positivi sono 41.776 in meno (ieri -20.783) per un totale di 1.041.196. Di questi, 1.032.446 sono in isolamento domiciliare.

Lombardia

La Lombardia registra 6.157 nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore. Qui il bollettino completo della Lombardia

Campania

La regione Campania informa che i positivi del giorno sono 4.356, su 26.262 test effettuati. I decessi sono sette nelle ultime 48 ore; 6 deceduti in precedenza ma registrati ieri.

Veneto

Sono 4.141 i nuovi contagi da Coronavirus oggi in Veneto. Si registrano 7 morti. Negli ospedali veneti sono ricoverate 482 persone in area medica e 24 in terapia intensiva.

Emilia-Romagna

Sono 3.892 i nuovi casi di Covid in Emilia-Romagna, su un totale di 19.943 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore di cui 11.050 molecolari e 8.893 come test antigenici rapidi. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 19,5%. Emergono altri 11 decessi. I pazienti ricoverati nelle terapie intensive sono 33 (-5), mentre quelli negli altri reparti Covid sono 1.217 (-31).

Lazio

Oggi nel Lazio su 7.223 tamponi molecolari e 20.268 tamponi antigenici per un totale di 27.491 tamponi, si registrano 3.859 nuovi casi positivi (-1.005) e sono 9 i decessi (-6). I casi a Roma città sono a quota 1.931. Calano ricoverati (-20) e terapie intensive (-3). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,0%.

Puglia

Oggi sono 2.673 i nuovi casi di contagio registrati in Puglia. Si tratta del 14,4% dei 18.478 test processati. La gran parte delle nuove positività è stata rilevata in provincia di Bari, dove si contano 990 malati Covid in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 91.823, di cui 505 ricoverati in area non critica (-12) e 28 in terapia intensiva (-2). Le vittime del virus sono otto, che fanno salire a 8.368 il totale dei decessi da inizio pandemia a oggi.

Toscana

Lieve decremento dei contagi da Covid-19 in Toscana. I nuovi casi registrati sono 2.365 su 15.924 tamponi. Il tasso di positività tocca il 14,85% sul totale dei test e il 68,7% in relazione alle prime diagnosi. Sette giorni fa i contagi confermati erano stati 2.521 a fronte di 19.240 tamponi processati, mentre il tasso dei nuovi positivi si fermava, rispettivamente, al 13,1 e al 68,1%. Nel raffronto diretto, pertanto, emerge anche una flessione importante dei test eseguiti rispetto a mercoledì della scorsa settimana.

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 1.580 ulteriori casi confermati di positività. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 8.215 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 10 (+1), mentre quelli in area medica sono 260 (-13). 24.305 sono i casi di isolamento domiciliare (-577). Si registrano 12 decessi.

Abruzzo

Sono 1.391 i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 390.106. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi e sale a 3.255. Gli attualmente positivi sono 30.805 (-26.659 rispetto a ieri). Sono 292 i pazienti (-12 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 9 (-1) in terapia intensiva, mentre gli altri 30.504 (-26.646 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

Calabria

In Calabria, ad oggi, le persone risultate positive al Coronavirus sono 373.435,1.309 in più rispetto a ieri su 6.749 tamponi effettuati. Due i decessi.

Marche

Sono 1.275 i nuovi casi di Covid-19 nelle Marche. In totale sono stati processati 3.951 tamponi: tamponi percorso diagnostico 3.177, tamponi percorso guariti 774; positività al 40,1%. Si registra una vittima.

Le altre regioni

La Liguria segnala 941 nuove infezioni. Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati registrati complessivamente 793 nuovi casi di Covid: 269 su 4.520 tamponi molecolari e altri 524 su 3.107 tamponi antigienici. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 9 e quelle in altri reparti 156. Si registrano anche 5 decessi per un totale dall’inizio della pandemia che sale a 5.055. Nuovi contagi in lieve calo, un decesso in più e ricoveri praticamente stabili in Umbria. I nuovi casi giornalieri sono 789 a fronte di 4.319 tamponi con un tasso di positività al 18,26% (15,8 ieri). Altri 452 nuovi positivi in Basilicata, mentre il Molise ne registra 302. In Alto Adige sono 368 i nuovi casi di Covid-19 su 2.320 tamponi processati nella giornata di ieri. Dopo le tre vittime di ieri, oggi non vengono registrati decessi per un totale che resta di 1.468 morti dall’inizio della pandemia. Stabile il numero dei pazienti ricoverati in ospedale che sono 48 nei normali reparti ed uno in terapia intensiva. Sono 291 i nuovi casi positivi rilevati in Trentino. Nelle ultime 24 ore non si registrano decessi dovuti al Covid, mentre la situazione ospedaliera vede un leggero miglioramento. Infine, in Valle d’Aostasono stati individuati 67 casi.



In questo articolo: