“Morti circa 600 pesci nel lago di Occhito”, indagini dell’Arpa sull’acqua. Il sindaco: “Non creiamo allarmismi”

Il fenomeno interessa sia la sponda pugliese che quella molisana nel comune di Macchia (Cb)

“Si sta creando un eccessivo allarmismo sulla moria di carpe su un tratto del Lago di Occhito. Prima di diffondere il panico, aspettiamo i dati ufficiali dell’ARPA Puglia che è stata immediatamente avvisata del caso”. E’ quanto ha affermato il presidente del Consorzio per la Bonifica della Capitanata, Giuseppe De Filippo, il quale ha ribadito che questo fenomeno si era verificato anche negli anni passati.

Particolarmente interessato al problema è il comune di Celenza Valfortore. Ai nostri microfoni il sindaco, Massimo Venditti, è intervenuto per fare chiarezza. “Il fenomeno interessa sia la sponda pugliese che quella molisana nel comune di Macchia (Cb). Al momento si contano circa 5-600 pesci morti. Abbiamo interessato le due regioni e le rispettive ARPA che stanno analizzando l’acqua del lago e anche i pesci per scoprire l’eventuale batterio. Le cause ben presto le conosceremo. Aspettiamo il responso prima di creare inutili allarmismi”.