“Ti mando a Borgo Mezzanone insieme ai neri”. La battutaccia dell’assessore di Manfredonia nell’aula consiliare

Bufera su Libero Palumbo. Insorge il gruppo politico “Molo 21”: “Espressione infelice, chieda scusa e faccia un passo indietro”

Fa discutere a Manfredonia una frase pronunciata dall’assessore Libero Palumbo nel corso del Consiglio comunale del 21 aprile. Il gruppo politico “Molo 21” scrive: “Non è passata certo inosservata l’espressione infelice utilizzata dall’assessore Libero Palumbo nei confronti del vicesindaco Giuseppe Basta. Stigmatizzare, con espressioni al limite della vergogna di tipo razziale, la situazione che da anni vivono i concittadini di Borgo Mezzanone è un’offesa che non può essere utilizzata né in modo ‘scherzoso’ né in modo ‘spregevole’ nei confronti di nessuno, benché meno nei confronti di un’istituzione qual è il vicesindaco di una città. Auspichiamo che l’assessore Palumbo faccia un passo indietro e chieda scusa all’intera cittadinanza augurandoci che nel 2022 situazioni del genere non si verifichino più”.



In questo articolo: