Unifg quarta in Italia per l’impegno culturale nel territorio: “Grande risultato in uno scenario complesso”

’Ateneo, inoltre, ben figura per la qualità della ricerca tra le Università del Mezzogiorno in generale, e tra le Università pugliesi nello specifico

“Stiamo incidendo in modo forte ed efficace in un territorio complesso ma allo stesso tempo dotato di grandissime potenzialità. La performance che vede l’Università di Foggia quarta classificata a livello nazionale nell’ambito dei risultati della terza missione è un dato straordinario con cui dimostriamo la crescente apertura e la convinta interlocuzione con il territorio. Oltre alle prime due missioni, la didattica e la ricerca, la terza missione sottolinea, appunto, il ruolo che l’Università svolge nell’ambito culturale, sociale ed educativo e in rapporto con le varie anime che compongono la città, sia a livello istituzionale, sia a livello produttivo. Raccogliamo i frutti di un lungo periodo di semina: penso alle numerose e costanti iniziative in tema di legalità, alle interazioni continue con  le aziende del territorio, all’interscambio di idee attraverso stage e tirocini e alle iniziative di studio e ricerca, con conseguente declinazione pratica, per il contrasto alle povertà educative”.

E’ questo il commento del rettore Pierpaolo Limone nel valutare uno dei parametri portanti della valutazione dell’Anvur, l’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca. Un dato molto significativo, inoltre, riguarda il sistema della ricerca italiano che mostra sempre maggiore attenzione alla qualità nella promozione e nel reclutamento di giovani ricercatori. “Su di loro, sul loro studio di qualità puntiamo per migliorare sempre di più i parametri di eccellenza. L’Ateneo, inoltre, ben figura per la qualità della ricerca tra le Università del Mezzogiorno in generale, e tra le Università pugliesi nello specifico, confermando la posizione ormai consolidata con tutti  processi della valutazione della qualità della ricerca.