La piccola guerriera Arianna ce l’ha fatta, nata prematura a Foggia (550 grammi) ritorna a casa dopo mesi. I genitori: “Finalmente la riabbracciamo”

La mamma: “grazie alla sua forza di volontà è andato tutto bene, alle dimissioni non presentava nessun tipo di anomalia. È una bimba guerriera, è bellissima!”

La piccola Arianna, nata prematura al Policlinico “Riuniti” di Foggia ad ottobre scorso (pesava 550 grammi), è tornata a casa. Finalmente, dopo diversi mesi, i genitori possono riabbracciare la neonata. “Arianna ora pesa 4,2 chilogrammi – racconta la mamma al sito Andrialive -: grazie alla sua forza di volontà è andato tutto bene, alle dimissioni non presentava nessun tipo di anomalia. È una bimba guerriera, è bellissima!”.

Ripercorriamo brevemente gli avvenimenti: mamma di Arianna si rompono le acque e il papà, dopo aver atteso un’ambulanza per più di mezz’ora, la porta da solo in ospedale ad Andria dove la piccola nasce velocemente.

Viene contattata subito l’equipe della Terapia intensiva neonatale di Foggia: una squadra arriva ad Andria, visita la piccola e la trasporta agli Ospedali Riuniti di Foggia, dove era ricoverata. L’estrema prematurità non è riuscita a fermare la voglia di vita di questa combattente in miniatura a cui tutta la città di Andria, e non solo, aveva rivolto frasi di incoraggiamento e preghiere.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come