Laboratori e giornalismo partecipativo, la scuola in prima linea per la legalità. A Torremaggiore il progetto “Se.Me”

Gli eventi si svolgeranno anche a San Severo grazie all’azione della rete sociale costituita dalla Cooperativa Fortore Habitat

La Capitanata sale in cattedra con una serie di iniziative a favore della legalità. Da Monte Sant’Angelo a Vieste a Torremaggiore dove è stato presentato il progetto Se.Me – Semina la Memoria, una proposta di carattere educativo-culturale che ha come obiettivo l’impatto sociale sulle comunità giovanili di Torremaggiore e San Severo attraverso laboratori di inclusione sociale.
Gli eventi si svolgeranno a Torremaggiore e San Severo grazie all’azione della rete sociale costituita dalla Cooperativa Sociale Onlus Fortore Habitat di Torremaggiore, che da oltre 10 anni opera per diffondere la cultura della legalità, promuovendo la cittadinanza attiva. Ai nostri microfoni la coordinatrice del progetto, Daniela Ugliola, un’alunna di Torremaggiore e il sindaco Emilio Di Pumpo.



In questo articolo: