Seconda stazione ferroviaria di Foggia, pressing sul Governo. Chiesta elettrificazione della tratta per Manfredonia

Cataneo: “Permetterebbe di avere un sistema integrato della mobilità sia ferroviaria che portuale, ma anche stradale”

Il Documento strategico della mobilità ferroviaria, al centro del dibattito nel corso di una conferenza stampa organizzata dalla segreteria regionale Fast Confsal e tenutasi nella sala conferenze della stazione ferroviaria di Foggia. “L’ultimo atto del Governo – ha spiegato Pasquale Cataneo – penalizzerebbe l’intera Capitanata. L’atto non ha recepito le indicazioni che noi come Fast avevamo inviato alla Commissione Trasporti della Camera. Oggi nel corso della conferenza abbiamo invitato i rappresentanti istituzionali foggiani a farsi promotori presso il ministero per fare inserire la seconda stazione ferroviaria di Foggia nel quadro delle opere da commissariare. Inoltre abbiamo chiesto l’elettrificazione della tratta Foggia-Manfredonia che permetterebbe di avere un sistema integrato della mobilità sia ferroviaria che portuale, ma anche stradale, e aggiungo anche l’interconnessione della seconda stazione con l’aeroporto di Foggia”.