Veglia di preghiera nella Cattedrale di Foggia. La comunità unita per la fine del conflitto tra Russia e Ucraina

Intanto, la Caritas Diocesana Foggia-Bovino ha lanciato con forza un appello alla solidarietà

Veglia di preghiera nella Cattedrale di Foggia. Sabato sera scorso, la comunità greco-cattolica ucraina presente in città ha invitato tutti a pregare insieme per la pace. Al termine, foto di gruppo con la bandiera gialloblu dell’Ucraina, con l’augurio che termini quanto prima il conflitto con la Russia.

Intanto, la Caritas Diocesana Foggia-Bovino “lancia con forza un appello alla solidarietà – riporta una nota stampa -, nel tristemente noto momento storico, che vede i nostri fratelli ucraini coinvolti nel conflitto. La guerra in Ucraina richiama tutti ad organizzarsi e a fare uno sforzo congiunto per aiutare donne e
bambini, in fuga dalla loro terra. La Caritas Diocesana ha pensato di avviare, attraverso il Vostro intervento, un censimento per individuare abitazioni, da mettere a disposizione di coloro che arriveranno nella nostra città, il numero di famiglie disposte all’accoglienza ed il numero di persone che le stesse sarebbero in grado di ospitare. Avere una stima della possibilità di accoglienza ci permetterà di essere pronti ad offrire un porto sicuro a chi non l’ha più. Pertanto, chiedo la collaborazione di tutti Voi, affinché rivolgiate il presente appello ai Vostri parrocchiani: prego annotare nome, cognome, contatto telefonico (e, ripeto, numero di posti disponibili) di coloro che intendono mettere a disposizione le proprie abitazioni di donne e bambini provenienti dalla
zona teatro del conflitto. La Caritas intende stare dalla loro parte non solo soccorrendoli, ma, nel contempo, ribadendo la propria ferma opposizione all’uso delle armi nella soluzione dei conflitti. Caritas Diocesana Foggia-Bovino, unitamente a Caritas Italiana, invita, dunque, alla prossimità di sorelle e fratelli ucraini, residenti in Italia, accogliendo l’appello del Papa a rispondere ‘all’insensatezza della violenza’ con ‘le armi di Dio'”.

“Pertanto, invita il prossimo 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri ed inizio della S. Quaresima, alla preghiera e al digiuno per la conversione dei cuori ed invocare il dono della Pace. Caritas Italiana, sempre presente ovunque l’Uomo sia in difficoltà, ha lanciato una raccolta fondi alla quale ognuno, secondo le proprie disponibilità, possa partecipare attraverso bonifico bancario, sul conto Banca Intesa, intestato a Caritas Diocesana Foggia-Bovino (IBAN: IT69 M030 6909 6061 0000 0104 432 Causale: Conflitto in Ucraina). La Caritas Diocesana Foggia-Bovino provvederà a far giungere quanto raccolto a Caritas Italiana. Certa della Vostra collaborazione, Vi ringrazio dal più profondo del cuore e porgo devoti e cordiali saluti”.



In questo articolo: